Fano Jazz: la grande musica torna nei teatri della Provincia

03/02/2009 - Grandi nomi internazionali e una selezione di progetti italiani per la IX edizione della rassegna itinerante nei teatri della Provincia di Pesaro - Urbino.

Parte sabato 7 febbraio 2009 la IX edizione di Jazz \'in provincia, l\'ormai tradizionale rassegna di musica afroamericana che si svolgerà fino a primavera inoltrata e che traghetterà appassionati e neofiti fino alla prossima edizione di Fano Jazz by the Sea, ospitando artisti di fama internazionale nei teatri di notevole valore storico del territorio. Organizzata come di consueto dall\'Assessorato alla Cultura della Provincia di Pesaro e Urbino e dal Fano Jazz, in collaborazione con Teatro Stabile delle Marche e con la direzione artistica di Adriano Pedini, la rassegna è inserita nel più ampio progetto \"Parco dei Teatri Jazz\". Un\'operazione culturale che porta il marchio di Marche Jazz Network, polo associativo che riunisce Ancona Jazz, Fano Jazz e TAM - Tutta un\'altra musica, le più significative realtà della regione attive in ambito jazzistico. Fra le novità di questa edizione, si segnalano lo spazio che verrà dato a jazzisti marchigiani di grande talento e dunque meritevoli di attenzione e l\'aspetto didattico con un prestigioso seminario di percussioni tenuto da Horacio \"El Negro\" Hernandez & Giovanni Hidalgo . Tra i progetti, una produzione originale dal titolo Concerto Latino, che avrà per protagonisti l\'Orchestra Filarmonica Marchigiana, il leader degli Aires Tango, Javier Girotto e l\'attore e cantante Peppe Servillo, voce degli Avion Travel e con gli arrangiamenti e direzione d\'orchestra di Paolo Silvestri.

Sostengono la rassegna lo sponsor Computer Office e il media partner Multiplanet.



Sabato 7 febbraio, alle ore 21.15, al Teatro Tiberini di San Lorenzo in Campo apertura della rassegna con il George Colligan Quartet. Si tratta di una formazione strepitosa che mette insieme i più ricercati sidemen americani con un musicista eclettico: George Colligan, uno dei più originali e convincenti jazzisti della sua generazione. Pianista di solida preparazione e di notevoli mezzi tecnici, Colligan si caratterizza per un approccio all\'improvvisazione che trae ispirazione da svariati generi musicali. In questo tour italiano presenta un quartetto comprendente Gary Thomas, originale e creativo sassofonista che ha collaborato tra gli altri con Miles Davis, Pat Metheny e Jack DeJohnette; il solido Ed Howard al contrabbasso, che ha collaborato con Roy Haynes, Eddie Henderson e David Kikoski; ed EJ Strickland alla batteria, che ha suonato tra gli altri con Ravi Coltrane, Russell Malone, e Myron Walden.



Sabato 14 febbraio, alle ore 21,15, secondo appuntamento dell\'itinerario jazzistico al Teatro Sanzio di Urbino per un concerto realizzato con la collaborazione dell\'Assessorato alla Cultura e Turismo del Comune di Urbino. Sul palco il Lynne Arriale Trio, formazione capitanata dalla spettacolare pianista statunitense. Il New York Times dice di lei che \"la sua brillante abilità di musicista e i suoi istinti da palcoscenico ne fanno uno dei migliori pianisti jazz sulla scena mondiale\". Al fianco di Lynne Arriale, vincitrice di numerosi riconoscimenti internazionali e autrice di innumerevoli dischi, ci saranno due nuovi musicisti: Thomas Bramerie al contrabbasso e Anthony Pinciotti alla batteria.



Sabato 21 febbraio una tappa ormai storica al Teatro Donato Bramante di Urbania, dove si rinnoverà una piacevole tradizione con un doppio appuntamento. Al pomeriggio, alle ore 17, a grande richiesta un seminario di percussioni con lo straordinario musicista e didatta \"El Negro\" Hernandez, il batterista cubano ormai famoso in tutta Europa, e il portoricano Giovanni Hidalgo, uno dei più apprezzati percussionisti della world music. In serata proporranno un concerto nel corso del quale presenteranno il loro cd d\'esordio Traveling through time. Prima del concerto si esibirà la Colours Jazz Orchestra, l\'ensemble marchigiano formato da 20 elementi già protagonista lo scorso anno di un progetto europeo, sempre condotta dal maestro Massimo Morganti.



Domenica 8 marzo ore 21,15 al Teatro della Fortuna di Fano la rassegna propone un concerto realizzato in collaborazione con la Fondazione Teatro della Fortuna. In scena Partido Latino featuring Manuel Castrillo& Amik Guerra, un progetto nato nel 2005 da un\'idea dei musicisti fanesi Marco Pacassoni e Matteo Pantaleoni. Per l\'occasione e in esclusiva, al gruppo si aggiungerà uno dei più richiesti percussionisti della scena musicale latino americana: il portoricano Manuel Castrillo.



Sabato 4 aprile Jazz \'in provincia si trasferisce al Teatro Sociale di Novafeltria per un concerto organizzato in collaborazione con l\'Assessorato alla Cultura del Comune. Sul palco Victor Lewis-Ed Howard-Stefano Bedetti Trio. Fantasia, contaminazioni ritmiche e armoniche per questo trio guidato da Bedetti, uno dei sassofonisti più interessanti degli ultimi anni. Stefano Bedetti si presenta al teatro della sua città natale coadiuvato da due importantissimi musicisti come Ed Howard al contrabbasso, noto per la sua lunga collaborazione con Roy Haynes, e Victor Lewis, un\'autentica star del panorama mondiale della batteria.



Sabato 11 aprile, alle ore 21,15 concerto in collaborazione con l\'Associazione Culturale Ultimo Punto al Teatro Vittoria di Pennabilli. In scena Al Foster Quartet, da diversi decenni uno dei più importanti batteristi della scena jazzistica mondiale. Ha collaborato con i principali musicisti del jazz moderno, da Herbie Hancock a Sonny Rollins, da Pat Metheny a Chick Corea. Foster si presenta in questo tour italiano con un affiatato gruppo che vede la partecipazione di tre straordinari giovani musicisti residenti a New York e attivi da tempo sulla scena jazzistica internazionale, come il sassofonista di origine israeliana Eli Degibri, il pianista Danny Grisset e il contrabbassista Doug Weiss.



Jazz \'in provincia resterà in Valmarecchia con il concerto di sabato 18 aprile al Teatro Angelo Mariani di Sant\'Agata Feltria per un concerto realizzato in collaborazione con il Comune feltresco. In scena un duo inedito: Fabrizio Bosso & Antonello Salis. Due fuoriclasse a confronto per un concerto imperdibile dove interplay, estro, improvvisazione e tecnica saranno il propellente della serata. Tra i maggiori protagonisti del panorama internazionale: Fabrizio Bosso alla tromba, flicorno ed elettronica e Antonello Salis - miglior strumentista dell\'anno nel Top jazz 2008 - al pianoforte e fisarmonica , i due proporranno materiale dal loro ultimo cd.



Venerdì 24 aprile, alle ore 21,15, la rassegna chiude alla grande al Teatro della Fortuna di Fano con una produzione originale dal titolo Concerto Latino, realizzato in collaborazione con il Comune di Fano - Assessorato alla Cultura e la Fondazione Teatro della Fortuna.

Il concerto, pensato e realizzato in esclusiva per il circuito Marche Jazz Network, è volto alla ricerca di un equilibrio affascinante tra scrittura per orchestra sinfonica e improvvisazione jazzistica, sullo sfondo di un recupero delle forme musicali tradizionali argentine. Sul palco insieme alla Form, Orchestra Filarmonica Marchigiana, alle evoluzioni latine del sax e del clarino basso Javier Girotto leader degli Aires Tango, ci sarà la presenza di Peppe Servillo, notissimo cantante e guida degli \"Avion Travel\", che con la sua forte presenza teatrale saprà arricchire, attraverso canzoni e poesie, un evento che si preannuncia già tra i più rilevanti dell\'anno. Alla direzione e arrangiamenti un musicista tra i più raffinati e colti dell\'ultima generazione, Paolo Silvestri.



I possessori della MarcheJazzCard potranno usufruire dello sconto per il biglietto ridotto.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-02-2009 alle 01:01 sul giornale del 03 febbraio 2009 - 2682 letture

All'articolo è associato un evento

In questo articolo si parla di fano, urbino, spettacoli, pesaro, Fano Jazz by the sea, fano jazz