Centro Italia, verso il distretto rurale umbro-marchigiano

1' di lettura 23/10/2009 - Conto alla rovescia per la nascita del distretto rurale umbro-marchigiano.

Dopo le intese raggiunte a Cantiano con la Provincia di Perugia, nei prossimi giorni l’assessore all’Ambiente e Politiche per lo sviluppo locale Tarcisio Porto incontrerà i rappresentanti del comitato promotore della nuova realtà interregionale. Che sarà destinata allo sviluppo integrato delle risorse agricole, ambientali e storico-culturali dell’Appennino centrale.


\"Saranno vertici importanti – spiega Porto -, in particolare per delineare le azioni specifiche da inserire nel protocollo d’intesa. Il documento sarà approvato entro 20 giorni, con il contributo delle organizzazioni agricole e delle associazioni di categoria della piccola e media impresa\". E consentirà di attivare le procedure di pianificazione del distretto, con la definizione di interventi comuni su vari fronti: «In primo luogo agevolazioni fiscali, accesso al credito e prestito agevolato per le aziende – evidenzia l’assessore -. Ma ci sarà anche la predisposizione degli strumenti normativi di settore, con tutte le opportunità che potranno essere create per la “green economy” e il rilancio delle aree pedemontane e collinari, interessate più di altre dagli effetti della crisi economica. Un progetto importante, che si inserisce nel quadro delle politiche intraprese dalla giunta provinciale per lo sviluppo del Centro Italia\".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-10-2009 alle 17:48 sul giornale del 24 ottobre 2009 - 716 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, Provincia di Pesaro ed Urbino


Maria Nicolini

Oggi, più che mai, è necessario “conoscere” e sapere prima di credere. A scuola, pertanto, si faccia “l’ora delle religioni”; fuori, liberamente, ognuno formi e pratichi la propria fede. Inoltre, ma non meno importante, la scuola deve unire (affratellare) e non separare e tanto meno contrapporre.




logoEV