Premiazione dei diplomati, ospite d’onore il presidente di Slow Food Carlo Petrini

14/07/2010 -

Sarà Carlo Petrini , fondatore e presidente internazionale di Slow Food, l’ospite d’onore alla cerimonia di premiazione dei diplomati con 100/100 nell’anno scolastico 2009/2010, promossa dalla Provincia (assessorato Pubblica istruzione) in collaborazione con l’Università di Urbino.



L’iniziativa, a cui prenderanno parte il presidente della Provincia Matteo Ricci, l’assessore provinciale alla Pubblica istruzione Alessia Morani ed il Rettore dell’Università di Urbino Stefano Pivato, con il coordinamento di Letizia Dini (esperta di processi formativi), si svolgerà giovedì 22 luglio, alle ore 10.30, nell’Aula Magna del Campus scientifico “Sogesta” della Facoltà di Scienze e Tecnologia.

Carlo Petrini rifletterà con i giovani premiati sul tema “Terra Madre: come non farci mangiare dal cibo”, titolo del suo famoso libro, pubblicato nel 2009 da Giunti e Slow Food Editore. “Nel sistema agro-alimentare industriale che domina il Pianeta – evidenzia Carlo Petrini – il cibo è diventato una merce come tutte le altre, il cui prezzo è stabilito da regole di mercato disumane, senza badare alla qualità e senza rispettare chi lo produce.

In questo mondo di valori capovolti, è il cibo che ci mangia: un cibo omologato, seriale, globale e poco naturale che inquina la terra, dal campo al nostro stomaco, che causa gravissimi danni all’ambiente e alla natura, dalle campagne fino alle odierne megalopoli”. La filosofia alla base del libro, che verrà donato dalla Provincia ai premiati, ha vari punti di contatto con gli obiettivi del Piano strategico “Provincia 2020” messo in campo dal presidente Matteo Ricci, che invita a ragionare su un nuovo modello di sviluppo, più sostenibile in ogni aspetto.

Carlo Petrini, dalle cui idee sono nati il Salone internazionale del Gusto di Torino, l’Università di Scienze Gastronomiche e la rete di “Terra Madre”, ha visto attribuirsi nel 2004 dalla rivista Time Magazine il titolo di “Eroe europeo del nostro tempo” nella categoria “Innovator”, mentre nel 2008 è stato l’unico italiano a comparire tra le “50 persone che potrebbero salvare il mondo” indicate dal quotidiano inglese The Guardian.

Nella veste di giornalista, ha collaborato con Il Manifesto e La Stampa ed attualmente è una firma importante dei giornali del gruppo L’Espresso, in particolare de La Repubblica, trattando temi legati allo sviluppo sostenibile, alla cultura materiale, alla gastronomia, al rapporto tra cibo e ambiente. La cerimonia di Urbino si concluderà con un brindisi con degustazione di prodotti enogastronomici d'eccellenza offerto da "Le Botteghe del Montefeltro - Appennino Food Festival”.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-07-2010 alle 16:01 sul giornale del 15 luglio 2010 - 575 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, Provincia di Pesaro ed Urbino, universit� di urbino, carlo petrini, facoltà di scienze e tecnologia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/abW