Tarsi (pdl): 'La provinciale per monte Giove è disastrata. Si rischia la vita'

19/07/2010 -

L’Eremo di Monte Giove è uno dei luoghi di culto più suggestivi della nostra provincia. Oltre a questo, l’intera zona, dal punto di vista paesaggistico, è molto suggestiva e soprattutto durante l’estate molto turisti la raggiungono non solo per visitare l’Eremo ma anche per poter ammirare il panorama dall’alto delle colline. Purtroppo c’è un grosso problema. Per arrivare all’Eremo fedeli, cittadini e turisti, sono costretti ad effettuare un percorso ad ostacoli tra buche, avvallamenti e fondo stradale dissestato.



Una situazione non più accettabile tanto che il consigliere provinciale del Pdl Mattia Tarsi ha presentato una interrogazione, indirizzata all’assessore provinciale ai Lavori Pubblici Massimo Galuzzi, per chiedere interventi urgenti.“La strada provinciale di Via Monte Giove è stretta ed è percorribile in entrambi sensi di marcia –dice Tarsi- se a questo ci uniamo le tante buche presenti ecco che la sua pericolosità aumenta vertiginosamente.

Siccome ritengo inaccettabile che per raggiungere un luogo di culto come l’Eremo di Monte Giove gli automobilisti rischino tutti i giorni gravi incidenti, ho presentato una interpellanza per chiedere all’Amministrazione Provinciale di provvedere immediatamente a mettere in sicurezza la strada”.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-07-2010 alle 17:23 sul giornale del 20 luglio 2010 - 641 letture

In questo articolo si parla di politica, pesaro, Provincia di Pesaro ed Urbino, monte giove, Eremo di Monte Giove, strada provinciale, provinciale per monte giove

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aoB


E già, le strade provinciali sono rotte e abbandonate, invece l'asfalto delle strade comunali è ottimo, vedi ad esempio rotatoria zuccherificio, rotatoria auchan e ponte sulla autostrada, tutte strade poco frequentate e in stato di manutenzione ottimo. <br />
<br />
Anzi consiglierei a tutti di fare un paio di volte la rotatoria dello zuccherificio in bicicletta, ottimizza la circolazione ... sanguigna :-).