Referendum, Sel: 'Gli elettori chiedono una netta inversione'

Sel 14/06/2011 -

"Il risultato nazionale e quello provinciale ci indicano una società in profondo cambiamento" - dice Lara Ricciatti, Coordinatrice Provinciale Sinistra Ecologia Libertà.



"L'affluenza alle urne provinciale ci indica che quasi due persone su tre sono andate al voto. Questa vittoria è innanzitutto democratica, e solo in un secondo momento politica. Il dato più importante che emerge è quello di un Paese che si rialza in piedi, andando oltre il partitismo; l'Italia dei movimenti, delle associazioni, dei comitati e della società civile ha avuto una scatto d'orgoglio.

Gli elettori ci chiedono un'inversione netta rispetto alla politica privatistica e delle leggi ad personam, esprimendosi contro il legittimo impedimento, contro il ritorno del nucleare e, soprattutto, contro la privatizzazione dell’acqua. Ora il centro sinistra non può più esimersi dal raccogliere questa sfida, che deve divenire il comun denominatore per la costruzione di un'alternativa sociale e politica del nostro Paese".





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-06-2011 alle 17:03 sul giornale del 15 giugno 2011 - 547 letture

In questo articolo si parla di referendum, politica, Sinistra Ecologia Libertà

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/l6o