Rifiuti campani, il Pdl in coro: 'Donati si dimetta'. Ucchielli (Pd): 'L'assessore convochi le Province, serve strategia condivisa'

rifiuti napoli 22/06/2011 -

Dure reazioni dal centro-destra marchigiano dopo la polemica a distanza tra l’assessore regionale Sandro Donati ed il presidente della Provincia di Pesaro Matteo Ricci. Ucchielli (Pd): “Donati riunisca le Province e verifichi se ci sono le condizioni per una soluzione alternativa”.
 



“Un blitz senza precedenti, Sandro Donati si dimetta”. I primi ad intervenire sul “caos rifiuti” sono i due coordinatori regionali del Pdl, Carlo Ciccioli e Remigio Ceroni. Che senza mezzi termini chiedono la testa dell’assessore regionale dell’Italia dei Valori, “sconfessato dal presidente della Provincia di Pesauro Urbino, ed esponente di primo piano del PD, Matteo Ricci”. Secondo Ceroni e Ciccioli, infatti, “De Magistris ha accusato il governo, la Provincia e la Regione, di voltare pagina alla sua città” ed avrebbe “deciso di giocare allo scaricamonnezza, facendo leva sui suoi sodali politici nelle amministrazioni di altre regioni”. Ai due coordinatori del Pdl si aggiunge poi il consigliere regionale Mirco Carloni, che chiede a Donati di fare un passo indietro, anche se “dovrebbe prima bloccare il provvedimento aberrante per il trasferimento degli scarti di Napoli nel pesarese”.

Un “no” ai rifiuti campani nelle Marche arriva anche da Stefano Aguzzi, sindaco di Fano. “L’eventuale disponibilità non può essere di una singola azienda o di un Comune, ma deve essere di tutte le Province e di tutti i Comuni dotati di impianti di smaltimento, e della Regione”. Oltre al sito di Tavullia, infatti, ci sarebbe anche la discarica di Monteschiatanello (in prossimità di Fano) tra le ipotesi per lo smaltimento dei rifiuti campani. Un’ipotesi per la quale Aguzzi si dice “fortemente contrario”.

Getta acqua sul fuoco, invece, il segretario regionale del Pd, Palmiro Ucchielli, per il quale “il partito, in questo caso, non c’entra nulla”. “Piuttosto, è un problema di rapporti tra Regione e Provincia – dice Ucchielli – Pesaro ha già ricevuto, in passato, i rifiuti della Campania. Ora l’assessore Donati dovrebbe convocare le Province per capire se ci sono le condizioni per un’idea alternativa. In una situazione come questa, tutti e cinque gli enti delle Marche dovrebbero farsi carico del problema”.









logoEV