Primo Convegno sull’Orientamento delle università marchigiane

cortile interno palazzo ducale di urbino 16/01/2013 - In vista della XVII edizione di Università Aperta, in programma dal 5 all’8 febbraio 2013, l’Università degli Studi di Urbino Carlo Bo organizza venerdì 18 gennaio alle ore 14,30 il convegno “Per un dialogo sull’orientamento”, primo incontro delle università marchigiane (Ancona, Camerino, Macerata, Urbino) sull’ attività di orientamento e per discutere di nuovi modelli e competenze.

L’evento (Aula magna – Palazzo Battiferri in via Saffi, 42) rientra tra le attività di orientamento promosse dall’Ateneo urbinate per facilitare la scelta del percorso di studi e approfondire le opportunità offerte dai corsi di laurea.

Il convegno è strutturato su tre tavole rotonde: l’orientamento in ingresso; i servizi di supporto in itinere; l’orientamento in uscita.
I lavori del convegno saranno aperti dal rettore Stefano Pivato e verranno conclusi da Marco Luchetti, assessore regionale alla Formazione professionale e Orientamento e da Salvatore Soresi dell’Università di Padova/Società Italiana di Orientamento.

«Le attività di orientamento agli studi universitari rappresentano una funzione di grande rilevanza per ogni Ateneo, non tanto in ordine all’interesse, pur legittimo, di attrarre studenti, quanto rispetto all’interesse di chi deve scegliere il proprio percorso formativo in vista della realizzazione di sé e del successivo inserimento lavorativo». Spiega il prof. Glauco Ceccarelli, delegato del Rettore per l’Orientamento che continua: «L’importanza dell’orientamento, peraltro riconosciuta a livello ministeriale e regionale, diventa ancora maggiore se si considerano le trasformazioni degli ultimi anni. Da un lato, quelle interne all’orientamento stesso, in termini di concezioni e di prassi, come risultato della ricerca scientifica nel settore, di carattere principalmente applicativo. Dall’altro le trasformazioni esterne, ovvero riferite ai contesti formativi e occupazionali, via via sempre più complessi e “fluidi”, alle quali si aggiungono, da alcuni anni, condizioni di difficoltà nel reperimento di opportunità lavorative. Ecco quindi che per l’orientamento si profilano nuovi e più impegnativi compiti».






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-01-2013 alle 20:41 sul giornale del 17 gennaio 2013 - 863 letture

In questo articolo si parla di attualità, urbino, Università degli studi di Urbino Carlo Bo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Iiw