Adriabus risponde a Cisl su tariffe e nuovi autobus

Bus di Adriabus   2' di lettura 09/01/2016 - Niente di più falso rispetto a quanto dicono alcuni rappresentanti provinciali della Cisl, che - all'interno di quello che dovrebbe essere un dibattito serio e leale sul tema del trasporto pubblico - mettono insieme aumenti delle tariffe, investimenti per nuovi autobus e, persino, la riattivazione della tratta ferroviaria Fano-Urbino.

Un tentativo per dare ai cittadini l'immagine distorta Adriabus e per inserire in argomenti prettamente politici tra quelli di natura sindacale.

Sul fronte dell'indagine Istat, a cui fa riferimento la Cisl, non è chiaro il parametro che si utilizza per dire che il sistema dei trasporti della nostra provincia sarebbe inefficiente, visto che negli ultimi 5/6 anni il servizio é stato ridotto mentre il numero dei passeggeri è sempre aumentato. Inefficiente significa inadeguato? caotico?

L'acquisto dei nuovi autobus è regolarmente in corso: basta andare sul nostro sito e si potrà verificare che è in corso una gara per 6 mezzi; un'altra per ulteriori 3 verrà pubblicata la prossima settimana e per gli altri subito a seguire, mentre una gara precedente è andata deserta.

L'aumento dei biglietti con l'acquisto dei nuovi bus non ha alcuna relazione diretta, ma sicuramente contribuirà anche al rinnovo del parco autobus. Piuttosto, "sull'enorme fiume di denaro", i tre esponenti Cisl sembrano alquanto disinformati e supponiamo non la pensino come loro nemmeno i loro colleghi sindacalisti di Fit Cisl, che sanno benissimo che il costo chilometrico sostenuto dai cittadini marchigiani è nettamente inferiore nel confronto con altre regioni. E nonostante questo scarto, tutto il settore ha un suo equilibrio economico.

La Cisl provinciale, infine, dimentica di annunciare che, a proposito di aumenti, proprio a dicembre è stato sottoscritto il rinnovo del contratto nazionale di lavoro, che a livello regionale costerà alle aziende oltre 3 mln di euro, una cifra ben superiore a quanto introitato con l'aumento delle tariffe.

Riattivare la ferrovia Fano-Urbino? Adriabus non prende posizione, perchè è una scelta politica, che non compete ne' all'azienda ne' al sindacato, ma che troverà l'Azienda a fianco delle istituzioni nel momento in cui le stesse decideranno di modificare l'attuale offerta di trasporto con qualsiasi mezzo essa sia pianificata ed integrata.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-01-2016 alle 11:06 sul giornale del 11 gennaio 2016 - 636 letture

In questo articolo si parla di attualità, adriabus

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/askB





logoEV