Nuove piazzole di contenimento per le isole ecologiche

Nuove piazzole di contenimento per le isole ecologiche - Urbino 2' di lettura 01/08/2016 - Le isole ecologiche del territorio comunale avranno un aspetto più ordinato, pulito e decoroso. Sono in corso da alcuni giorni i lavori per realizzare le prime dieci piazzole che consistono nella costruzione di un basamento di cemento sul quale posizionare i contenitori della raccolta differenziata.

Le operazioni sono partite da via Neruda nella zona della piscina comunale e stanno proseguendo in altre località del territorio comunale.

Ecco l’elenco delle vie interessate in questa prima fase: Piazzale Gonzaga e Via Bonconte da Montefeltro incrocio con via Errigo Bernini in località Piantata; Via Pablo Neruda in zona piscina comunale; Strada Provinciale Feltresca (località Palazzo dell’Orologio e in prossimità dell’incrocio con via Dini); Strada Provinciale Montefabbri; Via Sturzo frazione di Canavaccio; via del Progresso (incrocio via dell’Artigianato, in prossimità del civico 23 e della scuola) frazione di Schieti.

L’intervento di riqualificazione dei punti di raccolta è reso necessario dalle condizioni di degrado in cui erano lasciati i punti di conferimento, situati in luoghi non idonei, spesso pericolosi, di difficile fruizione e accessibilità sia per gli utenti sia per gli operatori ecologici.

«Abbiamo provveduto – spiega il sindaco Maurizio Gambini – a realizzare una ricognizione e mappatura delle isole ecologiche, concordando con Marche Multiservizi alcuni spostamenti e un crono programma sulla base delle priorità di intervento. I basamenti sono costruiti in modo da non interferire con marciapiedi o sedi stradali permettendo la fruizione dei punti di raccolta in sicurezza e la periodica pulizia della piazzola e dei cassonetti.

Questa è solo la prima fase in cui saranno realizzati i primi 18 basamenti, ma l’obiettivo è di completare nei prossimi mesi il rinnovo delle aree di conferimento in tutto il territorio comunale. Non potevamo continuare a tollerare che i punti di raccolta rimanessero in aree pericolose a ridosso delle strade e in condizioni precarie con scarsa pulizia e difficoltà di fruizione. Attraverso la riqualificazione puntuale delle aree di conferimento intendiamo incentivare i nostri cittadini ad effettuare la raccolta differenziata e arrivare a raggiungere l’obiettivo europeo del 65% di raccolta differenziata».








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-08-2016 alle 19:18 sul giornale del 02 agosto 2016 - 610 letture

In questo articolo si parla di attualità, urbino, comune di urbino, isole ecologiche, piazzole di contenimento

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/azP1





logoEV