Al Castello della Porta di Frontone Tullio Solenghi in "Iliade, un racconto mediterraneo"

tullio solenghi 04/08/2017 - Sabato 5 agosto il Salone d’Onore del Castello della Porta di Frontone ospita la seconda tappa proposta dal TAU/Teatri Antichi Uniti - su iniziativa del Comune di Frontone con AMAT, Regione Marche e Soprintendenza per i Beni Archeologici delle Marche - nell’Iliade affidata a Tullio Solenghi nell’ambito del progetto di Sergio Maifredi Iliade un racconto mediterraneo prodotto dal Teatro Pubblico Ligure.

Tullio Solenghi si confronterà con il libro III, Il duello per Elena in cui l'esercito greco e l'esercito troiano si fronteggiano. Paride, il rapitore di Elena e Menelao, il marito tradito si fronteggiano. Afrodite salverà Paride da morte certa. Vi sono in questo canto “sparizioni” e fughe assolutamente comiche, come comica risulta la furia di Menelao intento ad inseguire Paride mentre questi, con la complicità di Afrodite, si rifugia, vigliaccamente, nel letto di Elena. Tullio Solenghi, maestro di comicità ed eleganza restituisce i versi in modo inedito.

“Le storie di Troia, assediata per dieci anni. Troia come Srebrenica. Troia come Aleppo. Le storie di prigionieri troiani sgozzati da Achille sulla tomba di Patroclo di Astianatte, il figlio di Ettore e Andromaca, gettato da Pirro dalle mura di Troia. Di Cassandra stuprata. E del vecchio re Priamo ucciso sotto l'altare dopo aver visto trucidato uno dei suoi figli. I racconti di tutte le guerre, a tremila anni, da Omero alla CNN. Iliade è il poema della forza – scrive Sergio Maifredi nelle note al progetto -, il poema della guerra. Iliade è il big bang della letteratura occidentale. Nei suoi versi sono racchiusi i geni di tutti i miti, di tutti gli eroi: Achille, Agamennone, Aiace ed Ettore ma anche Odisseo, a cui lo stesso Omero dedicherà l'altro grande codice della nostra cultura, l'Odissea. Ma anche Enea che, profugo, in fuga dalla propria città in fiamme, si vedrà affidato da Virgilio la responsabilità di portare sulle proprie spalle Anchise, il padre, la storia, la sua storia che è la storia vista dalla parte sbagliata, dalla parte di chi è stato sconfitto, e per mano il figlio, il futuro, la fondazione, Roma e l'Impero che verrà. Iliade è un racconto della prima guerra del Mediterraneo, la prima guerra mondiale, il mare con le terre conosciute intorno, tremila anni fa. Iliade è l'archetipo, il paradigma delle guerre che verranno. Nei suoi versi ci sono il conflitto, l'ira, l'eroismo, il dolore, il rancore, l'amore, il sangue, le armi, la paura, le madri, le spose, i padri, i figli ma soprattutto vi è la morte. La nera morte umanamente temuta, la bella morte eroicamente cercata. La morte che è fine di tutto e che per questo impone i patti di pace come catarsi finale, del poema e della vita”.

Biglietto per lo spettacolo posto unico 12 euro. Per informazioni: Comune di Frontone 0721 786107 | Coop. Sociale Opera 0722 327841 - 334 9444020. Inizio spettacolo ore 21.30.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-08-2017 alle 00:00 sul giornale del 04 agosto 2017 - 369 letture

In questo articolo si parla di teatro, spettacoli, frontone, amat marche, tullio solenghi, castello della porta, iliade, duello per elena

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aLTn