Al Dance Immersion Festival di Cagli la Mef con "Liberamente Peter Pan"

2' di lettura 25/08/2017 - Successo pieno per questa nona edizione di Dance Immersion Festival che avvolge Cagli, fino al 27 agosto, in un fatato abbraccio con la Danza dedicata quest’anno alla Fiaba.

A partire dalla Mostra “In principio era la fiaba” a cura di Mary Cotton Couture, per arrivare alle splendide esibizioni di Hektor Budlla e Lucia Vergnano, solisti di Aterballetto, Rezart Stafa e Elena Casolari, primi ballerini e co-direttori del Nuovo Balletto Classico di Reggio Emilia, e Leart Duraku e Beatriz Uhalte , solisti del Ballets de Montecarlo, passando per un omaggio al jazz e all’Hip hop con la Crew Jologik, dopo il successo a Italia’s got talent, e il confronto tra il Balletto di Siena e Ermitage, il Festival avvolge, da sempre, la cittadina in un’atmosfera magica.

Il programma prevede questa sera, alle ore 21.15 al Teatro Comunale, la Mef in MeF musical - liberamente Peter Pan, alle 21.15. Liberamente tratto dal musical Peter Pan, regia di Francesco Italiani, Francesca Zaccherini e Benilde Marini, coreografie di Francescao Italiani, Francesca Zaccherini e Irene Calagreti. Mef musical è una branca della mef ensable sviluppatasi all’inizio di quest’anno grazie alla collaborazione con Francesco Italiani, noto interprete di musical come Jesus Christ Superstar. Il musical di questa sera è costruito tutto al femminile: una sorta di provocazione atta a “femminilizzare” il mondo, osservandolo da un diverso punto di vista.

Sabato 26 agosto, alle ore 18, a Palazzo Mochi Zamperoli, I/O - Performance studio per uno spazio a due corpi a cura di Alice Toccacieli e Gloria De Angeli / LUOGHI COMUNI / INDIPENDANCE. “La nostra sarà un'azione di ascolto – si legge nelle note - Cominceremo da uno stare di fronte in un silenzio d'attesa. Cosa può suggerire un luogo se lo pensiamo come un motore che influisce su chi lo abita? Non più cornice o contenitore. Come informa il corpo di un individuo e il suo modo di stare? Partiamo da I/O, da due, perché ognuno è almeno due, provando a lasciarci agire e a giocare una relazione che inizi da una reazione e non da un'azione.”

A seguire un’ospite di eccezione: la dj Francesca Faggella per una serata di sound internazionale.

Domenica 27 agosto, nel pomeriggio, nel foyer del teatro, conversazioni su “Il mondo incantato”: rendere pensabile l’ignoto con Matteo De Simone, psicoanalista ordinario, responsabile attività culturali Associazione Italiana si Psicoanalisi/AIPsi. A chiusura Festival, sul palco del Comunale dalle ore 21.15, GALA’ DEGLI ALLIEVI che hanno partecipato a questa intensa settimana.

Il festival è curato dall’associazione Movimento e Fantasia sotto la direzione artistica di Benilde Marini, Membro del Conseil International de la Danse UNESCO.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-08-2017 alle 00:00 sul giornale del 25 agosto 2017 - 259 letture

In questo articolo si parla di danza, cagli, spettacoli, musical, movimento e fantasia, Dance Immersion Festival, liberamente peter pan

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aMp6