Sgarbi assessore in Sicilia e assenteista a Urbino, la protesta di CUT Liberi Tutti e Urbino al Centro

gambini e sgarbi 01/12/2017 - Le presenze di Vittorio Sgarbi, Assessore alla Rivoluzione, Cultura, Agricoltura e difesa del Centro Storico e del Paesaggio per il Comune di Urbino le sottoponiamo al parere dei cittadini:

Anno 2016:
52 Giunte Comunali, presenze 3;
Consigli Comunali n.15, partecipazione di Sgarbi 1;

Anno 2017 (fino ad oggi):
35 Giunte Comunali, presenze Sgarbi 3;
Consigli Comunali n. 11, presenze Sgarbi 1

Ora apprendiamo che a Sgarbi, anche se sembra per soli pochi mesi, in attesa delle elezioni politiche di marzo 2018 alle quali si candiderà con la sua lista “Rinascimento”, è stato assegnata la delega Beni Culturali e Identità Siciliana dal Presidente della Regione Sicilia Musumeci.

Il movimento Urbino al Centro (di cui  fanno parte molti dissidenti di Forza Italia) e CUT Liberitutti, si chiedono quale contributo al bene della Città potrà dare un assenteista e che ora ha un incarico per una popolosa Regione distante 1200 chilometri da Urbino.

Urbino ha un ruolo fondamentale non solo nella Regione Marche, ma in tutta Italia: è sede dell’’importante Università “Carlo Bo”, è la sede della Galleria Nazionale delle Marche, della prestigiosa “Scuola del Libro” fucina di artisti di livello internazionale, dell’I.S.I.A, che tanto ha contribuito allo sviluppo dell’economia non solo provinciale, della Accademia di Belle Arti, dell’Accademia Raffaello e dell’ITIS oltre che di altri importanti Scuole.

Più volte abbiamo sottolineato che per la sua peculiarità, Urbino avrebbe bisogno di una presenza costante dell’assessore alla Cultura che dovrebbe armonizzare le risorse ed invece il Nostro si è distinto per le assenze, per i contrasti con il Direttore della Galleria Nazionale delle Marche e soprattutto per gli insulti rivolti ai Consiglieri di opposizione con la connivenza del Sindaco, del Presidente del Consiglio Elisabetta Foschi, della Giunta e dei Consiglieri di maggioranza.

Gambini, così solerte nel cacciare assessori, presidenti e chiunque ha osato contrastare le sue scelte, per quale ragione non ha mai chiesto i dovuti chiarimenti per le  assenze a Sgarbi e “attende il 4 dicembre per chiedere i dovuti chiarimenti?”

Lo sapevano tutti che Sgarbi aspirava ad un incarico alla Regione Sicilia, escluso Gambini!

Nel frattempo abbiamo presentato le dovute istanze al Segretario Comunale, responsabile dell’anticorruzione del Comune di Urbino, affinché verifichi la compatibilità tra i due incarichi (Comune di Urbino e Regione Sicilia) e per conoscenza l’abbiamo rivolta  anche alla Regione Sicilia.


da CUT Liberi Tutti - Movimento Urbino al Centro




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-12-2017 alle 17:44 sul giornale del 02 dicembre 2017 - 679 letture

In questo articolo si parla di urbino, politica, vittorio sgarbi, Maurizio gambini, urbino al centro, cut liberi tutti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aPu6