Odio ed estremismo online, UniUrb partecipa a “Peer to Peer: Facebook Global Challenge”

odio online 13/02/2018 - Da lunedì 12 febbraio anche l’Università di Urbino Carlo Bo scende in campo per combattere la proliferazione di odio ed estremismo online. Gli studenti del corso di Social Media Marketing del I anno della Laurea Magistrale in Comunicazione e Pubblicità per le Organizzazioni parteciperanno infatti al Peer to Peer: Facebook Global Challenge (P2P).

L’iniziativa, promossa da EdVenture Partners in collaborazione con Facebook, è mirata a promuovere campagne sui social media finalizzate a mobilitare individui e comunità ad agire nel proprio contesto locale per combattere la retorica estremista promuovendo contronarrazioni basate su alternative positive.

Divisi in gruppi e agendo come una vera e propria agenzia di comunicazione, gli studenti ideeranno, svilupperanno e implementeranno - grazie al budget messo a disposizione dal progetto - una campagna di comunicazione su Facebook e Instagram.

Questa campagna parteciperà ad una competizione globale. Le tre campagne con il maggiore impatto saranno premiate attraverso borse di studio fra i 10,000$ e i 5000$. Gli studenti autori della campagna avranno inoltre la possibilità di presentare il loro progetto davanti a un pubblico selezionato di esperti durante un evento che si terrà nel DC Office di Facebook a Washington.

Lanciato nel 2014, il progetto ha già coinvolto 375 università in 75 paesi. Nel sito web del progetto (https://counterspeech.fb.com) è possibile trovare informazioni dettagliate sul progetto e sulle campagne passate.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-02-2018 alle 00:00 sul giornale del 13 febbraio 2018 - 189 letture

In questo articolo si parla di attualità, urbino, università di urbino, uniurb, odio online, estremismo online, peer to peer: facebook global challenge

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aRCQ