Tutto pronto per la V edizione di Urbino e le Città del Libro, ecco il programma

urbino e le città del libro 10/05/2018 - “Strade che non portano a Roma” è considerare centro ciò che potrebbe sembrare marginale, significa ricerca di autenticità, ricerca di strade secondarie non battute, strade sotterranee, tutto ciò che non è corrente principale. “Strade che non portano a Roma” è una vocazione minoritaria che sommata ad altre vocazioni minoritarie dà vita ad accampamenti innegabilmente grandi.

Provincia sì, ma anche città rivisitata e raggiunta da angolature nuove. “Strade che non portano a Roma” significa dare spazio a lingue diverse dall’inglese, offrire voce alla poesia e alla traduzione oltre che alla narrativa, e persino ai classici.

Ed è così che, spinto da questo tema, torna Urbino e le Città del Libro, il festival letterario curato da Alessio Torino giunto alla quinta edizione, realizzato con la collaborazione di Marco Cassini e Gianmario Pilo della Grande invasione di Ivrea, e sostenuto con convinzione dall’amministrazione comunale.

“Il festival ‘Urbino e le città del libro’ continua a crescere. Cresce la qualità della proposta culturale e si arricchisce il programma degli appuntamenti. Per tre giorni la nostra città apre lo sguardo sul mondo dell’editoria contemporanea, ci offre spettacoli, letture, mostre e laboratori, seguendo un percorso che tocca linguaggi espressivi diversi fra loro. Ci fa particolarmente piacere che in questa edizione ci sia una sezione specifica per i bambini, dove si incontrano storie, illustrazioni, parole scritte e narrazione orale. Anche quest’anno l’Amministrazione comunale ha dato un grande supporto al festival, sicuri che ‘Urbino e le città del libro’ 2018 sarà un arricchimento stimolante per coloro che seguiranno le tre giornate in calendario. Mi piace ricordare il supporto dato dall’Unione Montana Alta Valle del Metauro per realizzare il bel progetto ‘Parlo a te di te’, con attività di lettura e scrittura indirizzate agli studenti delle scuole secondarie di I grado, avviato a inizio 2018, che vedrà il momento conclusivo durante il festival, sabato 19 maggio a teatro. Così come voglio sottolineare la collaborazione con il Liceo classico ‘Raffaello’, che ha realizzato un omaggio a Paolo Volponi. Il mio ringraziamento va a tutte le persone che hanno reso possibile la manifestazione.”
Maurizio Gambini - Sindaco della città di Urbino

“Le arti a Urbino. Gli autori in una città d’autore, ognuno creando il proprio mondo, in uno spazio del bello e non dell’utile, in cui l’umanità esce dal bisogno e si libera nella creatività. Per tre giorni, a Urbino, si ritroveranno talenti contemporanei in soggezione, sotto il cielo e nelle strade dove sono stati Raffaello, Bramante, Barocci, Luciano Laurana, Francesco di Giorgio Martini, musicisti come Leonard Meldert, Pietro Filippo Scarlatti, Bellinzani, Brunetti e Vecchiotti. Conversando con loro. In questi spazi, animati dai madrigali durante il Festival Internazionale di Musica antica, si ritrovano le parole di scrittori, poeti, cantastorie, attori, attorno allo strumento che muove i pensieri: il libro. Nella città che, più di ogni altra, lo ha curato e lo cura, con i suoi tipografi, i suoi legatori, e gli illustratori. Urbino città del libro bello. Per anime belle. “
Vittorio Sgarbi - Assessore Alla Cultura

Per tre giorni dunque la città ospiterà scrittori, editori, illustratori, musicisti e attori, attraverso un programma raffinato e di qualità, che guida il lettore in un viaggio nella letteratura e nell’arte.

I principali ospiti
Saleh Addonia, Mariantonia Avati, Vanni Bianconi, Anna Bonaiuto, Roberto Camurri, Luca Cesari, Andrea Esposito, Andrea Gentile, Sara Gamberini, Dori Ghezzi, Neri Marcorè, Matthias Martelli, Giordano Meacci, Peppe Millanta, Morgan, José Muñoz, Giuliano Pesce, Andrea Pomella, MarcoRossari, GuidoScarabottolo, Francesca Serafini, Mary Barbara Tolusso, Valerio Varesi, Alessandro Zaccuri.

Urbino Città dei piccoli
“Urbino Città dei piccoli” è il programma dedicato ai bambini dai 3 agli 11 anni che potranno divertirsi e fantasticare con tre giorni di letture, mostre e laboratori.

EVENTI PRINCIPALI
Il programma completo in allegato e al sito: www.urbinocittalibro.it

Venerdì 18 maggio
- Ad aprire la V edizione di Urbino e le città del libro alle 17.00 presso Data - Orto dell’abbondanza, piano bistrot sarà Morgan con un intervento dal titolo “Urbino, luce della bellezza e della letteratura”.
- “Distacco/abbandono” è il titolo dell’incontro che dalle 19.00 vedrà protagoniste presso il Caffè del Teatro Sara Gamberini, al suo esordio con Maestoso è l’abbandono, Hacca Edizioni e Mary Barbara Tolusso con il suo ultimo romanzo L’esercizio del distacco, Bollati Boringhieri.
- Anna Bonaiuto, vincitrice del David di Donatello come migliore attrice protagonista per il film L’amore molesto (Mario Martone, 1995) tratto dall’omonimo romanzo di Elena Ferrante, chiuderà la prima giornata del festival presso il Teatro Sanzio dalle 21.30 con letture di pagine scelte dai quattro romanzi che compongono la tetralogia L’amica geniale (edizioni e/o).

Sabato 19 maggio
- Presso la Fondazione Carlo e Marise Bo alle 11.15 inizieranno gli appuntamenti del sabato con Luca Cesari che, dopo aver pubblicato saggi e volumi dedicati a maestri dell’estetica filosofica italiana, a storici dell’arte e a poeti, a Urbino presenterà la raccolta delle opere di Tonino Guerra L’infanzia del mondo (Bompiani), con Stefano Pivato e Salvatore Ritrovato.
- Sempre presso la Fondazione Carlo e Marise Bo alle 12.15Nicola Crocetti, fondatore, e Daniele Piccini, redattore, racconteranno i trent’anni di Poesia, il ‘Mensile internazionale di cultura poetica’ fondato nel 1988.
- Andrea Esposito, al suo esordio con il romanzo Voragine (il Saggiatore) con cui è arrivato finalista al Premio Calvino, Giuliano Pesce, con il suo ultimo libroL’inferno è vuoto (Marcos y Marcos) e Marco Rossari, traduttore per le più grandi case editrici italiane, con il suo ultimo lavoroNel cuore della notte (Einaudi) saranno i protagonisti dell’incontro delle 15.00 presso Data - Orto dell’abbondanza, piano bistrot, dal titolo ‘Città altre’.
- Data - Orto dell’abbondanza, piano bistrot sarà la location dell’incontro successivo, alle 16.15, dedicato alla casa editrice milanese NN Editore che pubblica in Italia - tra gli altri - Jenny Offill e Kent Haruf. Con Eugenia Dubini(editrice), Roberto Camurrial suo esordito con A misura d’uomo(NN Edizioni) eAlessandro Zaccuri autore di romanzi e saggi di critica letteraria, curatore della nuova serie CroceVia(NN Edizioni).
- Autori che hanno scelto l’inglese come ‘lingua madre’ e Londra come città si incontrano nella raccolta Lucifer over London(Humboldt books). La traduttrice Nausikaa Angelotti dialogherà sul tema con SalehAddonia, eritreo di nascita arrivato a Londra come rifugiato vent’anni fa e autore all’esordio con Lei è un altro paese (Edizioni Casagrande), e Vanni Bianconi, direttore del festival di letteratura e traduzione Babel, dalle 17.15 presso Data - Orto dell’abbondanza, piano bistrot.
- Alle 18.30 alla Sala del Maniscalco andrà in scena la presentazione di Andrea Gentile del suo ultimo romanzo I vivi e i morti (minimum fax), con una lettura scenica di Pierpaolo Capovilla.
- Marco Rossari, traduttore della nuova edizione Feltrinelli, alle 19.45 presso il Caffè del Sole leggerà dal capolavoro di Malcom LowrySotto il vulcano.
- Concluderà la serie di appuntamenti del sabato alle 22.00 presso Sala del ManiscalcoMatthias Martelli che ‘reciterà’ il suo primo libro Il Mercante di Monologhi (suigeneris), con l’accompagnamento di Matteo Castellan. Formatosi con maestri come Dario Fo, Philip Radice, Michel Margotta, Eugenio Allegri, nei suoi spettacoli recupera tutti gli elementitipici della satira e della tradizione giullaresca del teatro popolare.

Domenica 20 maggio
- L’ultima giornata del festival si aprirà presso il Caffè Basili alle 9.45 con la ‘Colazione con i giornali’, rassegna stampa di giornali culturali.
- Alle 10.45 al Caffè del Sole Peppe Millanta, scrittore e musicista, presenterà il suo primo romanzoVinpeel degli orizzonti (Neo edizioni). In collaborazione con Casa del Libro di Termoli.
- Il Circolo cittadino dalle 11.45 sarà la sede dell’incontro ‘Urbino e le città del noir’, con il romanziere Valerio Varesi (in collaborazione con Urbinoir). Autore di gialli e polizieschi, attualmente lavora nella redazione bolognese del quotidiano la Repubblica.
- Alle 16.00 presso Data - Orto dell’abbondanza, piano bistrot José Muñoz, maestro del fumetto argentino considerato tra i maggiori autori contemporanei, e Guido Scarabottolo illustratore che ha lavorato per tutti gli editori italiani, la RAI, le principali agenzie di pubblicità e le maggiori aziende nazionali, saranno protagonisti di un duetto tra fumetto e illustrazione.
- Sempre pressoData - Orto dell’abbondanza, alle 17.15 si terrà l’incontro con la regista Mariantonia Avati che presenterà il suo libro Il silenzio del sabato (La nave di Teseo).
- L’attore, presentatore e musicista Neri Marcorè salirà sul palcoscenico del Teatro Sanzio alle 18.15 per leggere pagine scelte dai romanzi Storia del pianto, Storia dei capelli, Storia del denaro che compongono la Trilogia della perdita di Alan Pauls (edizioni SUR), considerato uno dei più importanti scrittori argentini contemporanei.
- Subito dopo, alle 19.15 presso il Teatro Sanzio, sarà Dori Ghezzi affiancata da Giordano Meacci e Francesca Serafini, a presentare Lui, io, noi (Einaudi), racconto della sua vita con Fabrizio De André.
- A chiudere l’edizione 2018 sarà Andrea Pomella che alle 20.15 parlerà del suo romanzo Anni luce (add editore). Nella dozzina del Premio Strega 2018, Pomella è collaboratore di quotidiani e animatore di pagine culturali, ha pubblicato libri dedicati all’arte.

LE MOSTRE
Un grande programma di mostre arricchirà la V edizione di Urbino e le città del libro.
Tutte le mostre verranno allestite presso la Data, piano mostre.

INTERNATIONAL ARTIST’S BOOK TRIENNIAL / VILNIUS 2018
Grazie alla collaborazione fra Comune di Urbino, ISIA e Associazione culturale Practica, i libri d’artistaselezionati per l’VIII edizione della Triennale Internazionale del Libro d’Artista di Vilnius (Lituania) saranno esposti durante le giornate del Festival. La Triennale Internazionale del Libro d’Artista di Vilnius è un progetto culturale unico e senza fini commerciali pensato per promuovere il libro d’artista e mettere in connessione artisti, gallerie, editori, stampatori d’arte, collezionisti e il pubblico.

PAMPA, TANGO Y JAZZ / JOSÉ MUÑOZ
Una mostra in cui si ripercorrerà tutta la carriera del grande disegnatore argentino José Muñoz, diventato celebre soprattutto per i suoi fumetti e in particolare per il personaggio di AlackSinner, detective privato le cui umane avventure, avvolte nel jazz, descrivono miserie e nobiltà in una New York così immaginata da essere reale.

PRODUZIONE PROPRIA / ALESSANDRO BARONCIANI
Pensata come un negozio in cui ammirare tutta la “produzione propria” di Alessandro Baronciani, la mostra offre un’esposizione di manifesti, serigrafie, tavole originali e a fumetti a cui l’autore ha dedicato una illustrazione. Sarà esposta anche una tiratura limitata di lavori serigrafati pensati e prodotti interamente per l’occasione e dedicati alla città di Urbino a cui il fumettista, illustratore, art director, grafico pubblicitario è legato artisticamente.

66THAND2ND / IL PROGETTO GRAFICO
Attraverso le copertine e i progetti grafici studiati da Silvana Amato per la casa editrice romana 66thand2nd fondata nel 2008, i visitatori potranno ripercorrere, comprendere e conoscere il lavoro di ricerca (artistica, grafica e comunicativa) intorno all’oggetto libro nelle sue possibilità visive. Silvana Amato, esperta di cultura tipografica e docente all’ISIA di Urbino, è graphic designer impegnata in collaborazioni e progetti internazionali che le hanno valso premi e pubblicazioni.

Spazio Prometeo
Spazio (Data, piano bistrot) dedicato ad appuntamenti tra cibo e libri seguiti da degustazione di prodotti Prometeo in collaborazione con Slowdinner. Alle 12.30 di sabato e di domenica si terranno due incontri moderati da Carlo Carloni: uno con Stefano Piazza, autore del libro Non si finisce mai d’impanare (EDT), l’altro con Antonio Attorre, giornalista, saggista, docente che presenterà il volume Osterie d’Italia (Slow Food Editore).

www.urbinocittalibro.it
Info: info@urbinocittalibro.it
Twitter: twitter.com/urlibro
Facebook: facebook.com/urbinocittalibro
Hashtag ufficiale #ucl18





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-05-2018 alle 19:15 sul giornale del 11 maggio 2018 - 395 letture

In questo articolo si parla di cultura, attualità, urbino, festival, eventi, Urbino e le Città del Libro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aUpR