Fossombrone, lunedì al via i Centri Estivi targati Csi Pesaro-Urbino

lunedì al via i Centri Estivi targati Csi Pesaro-Urbino 08/06/2018 - Da Fano a Pesaro passando per Marotta e Fossombrone. Terminerà lunedì 11 giugno il conto alla rovescia per “Gioco&Sport”, i centri estivi targati Csi Pesaro-Urbino, un ente di promozione sportiva con sede in Fano ma in forte espansione a livello provinciale.

14 in totale le strutture che ospiteranno l’attività del comitato dall’11 giugno al 7 settembre, otto delle quali pronte ad accogliere bambini dai 3 ai 14 anni (Circolo Tennis Trave, Nuova Beachouse di Gimarra, Palas Allende a San Lazzaro, Ex scuola sorelle Agazzi a Caminate, scuola Tombari a Bellocchi, Lido 3 e pista di pattinaggio al Lido e palestra di Via Toscana a Pesaro).

Alla scuola Gaggia di Fano 2 invece e alla Berardi di Sant’Orso, tante attività per i piccoli dai 3 ai 6 anni mentre sempre a Sant’Orso, ma questa volta alla scuola Montesi, si ritroveranno i ragazzi dai 6 ai 14 anni.


A questi centri vanno aggiunte le strutture di Marotta (Beach Stadium) e Fossombrone dove i camp sono organizzati da associazioni sportive affiliate al Csi.

Alla vigilia dello start c’è entusiasmo nell’entourage Csi, una soddisfazione data anche dai numeri che sono in costante crescita: oltre alla riconferma dei bambini presenti gli corsi anni e il naturale ricambio generazionale, sono oltre il 30% infatti le new entry e questo grazie al passaparola delle famiglie sempre più contente del metodo utilizzato. L’incremento maggiore riguarda il Palas Allende che ha visto un segno + sia per i ragazzi della scuola primaria sia per quelli della materna.

Dopo un anno di assenza torna nella famiglia Centri Estivi Csi il Circolo Tennis Trave, location ottimale e subito presa d’assalto. L’espansione a macchia d’olio in tutta la città sta facendo registrare ottime affluenze anche a Caminate e a Gimarra oltre che a Bellocchi e Sant’orso, punti fermi ormai da anni dello staff guidato da Matteo Omicioli, responsabile educativo del comitato e carico a mille per la partenza.

“L’attività che proponiamo è varia - spiega Omicioli -. Per i più piccoli si parte con l’avviamento allo sport fino ad arrivare alla scoperta del proprio corpo e dello spazio circostante tramite l’ausilio di attrezzi, palle, cerchi, ecc., il tutto con l’introduzione di un concetto fondamentale che è la collaborazione, il colloquio e il gioco di squadra. Prevalentemente saranno svolti laboratori, attività ludiche e manuali per stimolare i ragazzi e educarli al meglio (orto, riciclo creativo, educazione civica, pittura, pasta di sale e tanto altro)”.

E mentre i più piccoli si “avvicinano” allo sport, l’attività per i più grandi è mirata ad affinare gli schemi motori, le capacità coordinative tipiche del ragazzo e insegnare a tutti i valori educativi e le basi delle specifiche discipline sportive, il tutto sempre in un ambiente giocoso e divertente.

“Ai ragazzi dai 6 ai 14 anni - riprende Omicioli - sarà spiegato il concetto di ‘corretta alimentazione abbinata allo sport’ e quindi promozione di corretti stili di vita. Non mancheranno inoltre i laboratori didattici, le uscite al mare, le escursioni e l’aiuto da parte dei nostri ragazzi per i compiti estivi e, ovviamente, i tornei sportivi”.

Circa 50 gli educatori, tutti maggiorenni e laureati o laureandi in scienze motorie, scienze dell’educazione e formazione. Ad affiancare lo staff ci saranno allenatori e collaboratori di diverse società sportive (calcio, basket, ginnastica ritmica e artistica, pallavolo, beach tennis, beach volley), tutti formati dall’ente con il corso di primo soccorso BLSD.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-06-2018 alle 20:14 sul giornale del 09 giugno 2018 - 183 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, csi, centri estivi, fossombrone, Centro sportivo italiano, csi fano, centri estivi centro sportivo italiano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aVq9