PD Urbino: "Dove ci sta portando l'Amministrazione Gambini?"

municipio di urbino 01/08/2018 - Siamo da tempo preoccupati sulla conduzione della giunta Gambini e di come questa sta impattando sulla città.

Nell’arco ormai di oltre quattro anni di mandato si sono succeduti una serie di avvicendamenti, dovuti a dimissioni varie che hanno coinvolto sia in giunta che la società controllata Urbino Servizi, alcune di queste con una logica puramente di poltrone, altre per evidenti conflitti di interesse, altre ancora per “intralci politici”, per non parlare poi dei controlli estesi della finanza sia in Comune che nella società Urbino Servizi, il sequestro degli ascensori pubblici del parcheggio di Santa Lucia per incompleto iter autorizzativo, fino all’ultimo fatto, l’apoteosi finale delle dimissioni del Presidente di Urbino Servizi.

Dove ci sta portando questa amministrazione? Una città come Urbino con il territorio tra i più estesi d’Italia, non ha più un dirigente, la macchina amministrativa risulta completamente smantellata, con si vede alcun progetto riorganizzativo e di conseguenza la città scivola sempre più nelle condizioni di paese a rincorrere se stessa. Questa giunta sta utilizzando i fondi derivanti dalla vendita delle azioni in Marche Multiservizi, per l’ordinaria amministrazione, smobilizza fondi produttivi e li investe in attività improduttive, asfalti, sfalci, ma quando questi fondi finiranno cosa rimane nel patrimonio della città e soprattutto nelle casse del comune? Anche nelle asfaltature e negli sfalci, non si vede un programma pianificato, si vedono invece molti interventi di interesse, zone fortemente attenzionate, fin troppo, altre abbandonate, fin troppo. La città presenta una viabilità circondariale a pezzi, la prima periferia dimenticata, l’illuminamento di via Fontanoni risale agli anni cinquanta, con ancora lampade al mercurio e cavi in vista, non sarà che prima si lavora a casa degli amici e poi vengono gli altri?

A noi non pare che questa amministrazione possa continuare a governare la città, per questo il PD si candida per rigovernarla, con energie nuove e progetti concreti e spendibili, vogliamo riorganizzare la macchina comunale per efficientarla e metterla nelle condizioni di aderire e partecipare ai bandi europei, unici elementi che potranno sopperire alla mancanza cronica dei fondi.

Per questo serve una persona che è abituato a lavorare per obiettivi, per questo il PD ha indicato Antonello Biasciari come sua proposta a sindaco.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-08-2018 alle 00:00 sul giornale del 01 agosto 2018 - 561 letture

In questo articolo si parla di urbino, politica, partito democratico, partito democratico urbino, elezioni 2019, elezioni comunali urbino, municipio di urbino, comunali urbino, comunali 2019

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aW0m





logoEV