Festival Castelli d’Aria, a Cagli un tocco di Francia con l’organista Giovanna Fornari

giovanna fornari 14/09/2018 - Si sposta a Cagli, nella Cattedrale di Santa Maria Assunta, la rassegna organistica “Castelli d’Aria”, giunta alla 12° edizione.

L’appuntamento, ad ingresso libero, inizialmente previsto per stasera, è per venerdì 28 settembre alle ore 21 e valorizzerà l’organo costruito nel 1889 da Nicola Morettini per la chiesa cagliese, uno strumento pneumatico a due tastiere e pedaliera, ad imitazione di quelli realizzati nel 1886 per la Basilica di San Giovanni in Laterano a Roma. Trattandosi di un organo che consente un repertorio moderno, verrà valorizzato dalla musicalità dell’esecutrice, la parmense Giovanna Fornari, che proporrà un interessante programma con musiche degli italiani Petrali e Capocci e dei francesi Lefébure - Wely e Dubois.

Organista e clavicembalista, formatasi al conservatorio di Parma e successivamente in Francia, Giovanna Fornari vanta un vastissimo repertorio e prestigiose collaborazioni artistiche. Tra queste, spicca la registrazione di una composizione del celebre organista francese Jean Guillou, con cui ha inciso “Replique” Op. 75, per due organi.

La rassegna “Castelli d’Aria”, itinerari organistici nella Val Metauro, è promossa dall’associazione “Laboratorio Armonico” in collaborazione con l’Orchestra sinfonica Rossini di Pesaro, con il sostegno della Regione Marche e dei Comuni di Cagli, Fano, San Costanzo, Cantiano, Fossombrone e Terre Roveresche ed i patrocini della Provincia di Pesaro e Urbino e della Diocesi di Fano, Fossombrone, Cagli, Pergola.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-09-2018 alle 00:00 sul giornale del 14 settembre 2018 - 178 letture

In questo articolo si parla di fano, urbino, cagli, spettacoli, pesaro, provincia di pesaro e urbino, pesaro e urbino, castelli d'aria, cattedrale di santa maria assunta, festival castelli d'aria

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aYlf





logoEV