"La città che verrà", l'iniziativa del Partito Democratico per pensare la città del futuro

pd urbino partito democratico 23/10/2018 - Da anni si assiste nella nostra città ad un calo demografico pesante. Soprattutto negli ultimi anni. Riteniamo sia utile chiedersi cosa fare per invertire questa tendenza. Non è quota 15.000 quello che ci preoccupa, ma l’impoverimento della città e del territorio, considerando che tutto questo si inserisce in un quadro difficile anche a livello provinciale e nazionale.

L’incontro “la città che verrà” vuole essere un momento di discussione e proposta per pensare la città del futuro.

Il lavoro come una delle soluzioni per rendere di nuovo attrattivi la nostra città e il nostro territorio. I settori,dal turismo alla cultura e all’agricoltura, dal commercio alla tecnologia, alla qualità dei servizi e alla formazione, hanno tutti necessità di essere rivisti e ridiscussi. I modelli passati non bastano più.

Serve un progetto, un insieme di idee per tornare a dare quel ruolo e quella forza che Urbino si merita. L’idea di città. Quella che “verrà”.

Per questo lavora il Pd di Urbino cercando di rinnovare e coinvolgere più cittadini e forze produttive possibili per rilanciare una città che, specialmente negli ultimi anni, ci è sembrata ferma e senza idee.

Sala degli Incisori - Collegio Raffaello piazza della Repubblica Urbino
Giovedì 25 ottobre ore 21,00

“la città che verrà“
….il lavoro..

Interventi di:
Andrea De Crescentini - Il turismo, gli eventi, la comunicazione
Fausto Foglietta - Quale sviluppo nella agricoltura biologica
Alessandro Bogliolo - La tecnologia come sviluppo
Francesca Simoncini - Qualificare la sanità e i servizi
Alessandra Ubaldi - Il commercio vive se si qualifica

Coordina:
Stefano Raia
responsabile lavoro Pd





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-10-2018 alle 00:00 sul giornale del 23 ottobre 2018 - 519 letture

In questo articolo si parla di urbino, politica, partito democratico, partito democratico urbino, comunali urbino, elezioni urbino, la città che verrà

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aZER