Via libera al piano triennale dei lavori pubblici, Biancani: "Oltre 12 milioni di euro di finanziamenti nella nostra provincia"

Andrea Biancani 20/03/2019 - Con l’approvazione della programma triennale 2019/2021 dei lavori pubblici, avvenuta nella giornata di martedì 19 marzo, da parte del Consiglio regionale delle Marche, sono stati finanziati, con oltre 55,6 milioni di euro, gli interventi di manutenzione e riqualificazione degli immobili di proprietà regionale e per il contrasto al dissesto idrogeologico.

Il piano delle opere pubbliche, che ha preso corpo per la prima volta nella Regione a seguito delle nuove competenze regionali attribuite dalla riforma Delrio, contiene il dettaglio di tutti gli interventi previsti con una spesa compresa tra i 100mila euro e il milione di euro, mentre sono indicati, per opere che prevedono una spesa superiore al milione di euro, quegli interventi che hanno raggiunto un progetto di fattibilità tecnico-economica.

“La principale novità, derivante dalla “Delrio” - ha tenuto a sottolineare il Presidente della Commissione regionale Lavori Pubblici, Andrea Biancani - è che la Regione non solo pianifica, ma realizza direttamente gli interventi, senza più delegare ad altri enti questa competenza. Infatti, nel programma, risulta l’elenco di quelle opere attuabili dalla Regione, mentre non figurano quegli interventi per i quali la stessa Regione ha individuato altri soggetti (Province, Comuni, Consorzio di Bonifica) come attuatori del progetto”.

Dei 55 milioni di euro previsti dal Piano, oltre 12 milioni andranno al territorio della provincia di Pesaro e Urbino.

“Precisamente 12 milioni e 400 mila euro per interventi attesi da anni - afferma Biancani - come la riqualificazione dell’immobile di via Rossini, in pieno centro a Pesaro (300mila euro), che, con lo spostamento di altri servizi, potrà diventare prestigiosa sede di rappresentanza regionale, dando lustro al cuore della città”.

Ma, è lunga la lista dei cantieri che potranno essere aperti a breve.

“Importante e consistente (un milione di euro) l’intervento per la ristrutturazione e la riqualificazione, anche in termini di efficientamento energetico e adeguamento sismico, della sede della Protezione civile di via dei Cacciatori, sempre a Pesaro - rileva Biancani - come quelli di manutenzione straordinaria degli immobili a Campanara (193mila euro), di viale della Vittoria (100 mila) e del Ciof di Urbino (300 mila)”.

Altrettanto significativa la lista delle opere relative al contrasto del dissesto idrogeologico e alla manutenzione degli argini dei fiumi.

“Previsto subito un piano di stralcio da 1,4 milioni di euro per la messa in sicurezza dell’abitato di Fiorenzuola di Focara - sottolinea ancora Biancani - ed un secondo pari a 4,8 milioni di euro”.

“Ed ancora, la messa in sicurezza di Casteldimezzo (1,9 milioni di euro), la regimentazione idraulica del torrente Genica (2,2 milioni di euro) e il rifacimento di una briglia sul torrente Apsa a Macerata Feltria”.

“La Regione ha, poi, già previsto il finanziamento di altri importanti interventi - conclude con soddisfazione Biancani - e il piano, nei prossimi mesi, verrà sicuramente implementato con questi ulteriori progetti, del valore superiore al milione di euro, non appena saranno disponibili gli studi di fattibilità tecnico-economica”.


da Andrea Biancani
Consigliere Regionale





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-03-2019 alle 19:25 sul giornale del 21 marzo 2019 - 366 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, urbino, finanziamenti, pesaro, andrea biancani, consigliere regionale, ciof di urbino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a5y0