Presentata la coalizione di Gambini, la Lega e Sgarbi a sostegno del sindaco uscente

Presentata la coalizione di Gambini, la Lega e Sgarbi a sostegno del sindaco uscente 2' di lettura 02/04/2019 - Presentata questa mattina presso la Sala degli Incisori del Collegio Raffaello la coalizione che sosterrà Maurizio Gambini alle prossime Elezioni Comunali previste il 26 maggio.

Si chiama Insieme per Crescere ed è formata dalle liste civiche Liberi per Cambiare e Movimento Urbino Città Ideale e da partiti di rilievo nazionale come Forza Italia - Sgarbi Rinascimento - UDC e la Lega, per quest'ultima l'appuntamento è storico, è la prima volta che il partito del vicepremier Salvini presenta una propria lista ad Urbino.

Davanti ad una sala gremita il sindaco ha fatto un'analisi dei cinque anni di governo della città appena trascorsi, rivendicando con orgoglio il lavoro svolto, ma soprattutto sottolineando l'assoluta imparzialità con cui si è amministrato, tenendo in considerazione tutti i cittadini, anche quelli che non lo avevano votato alle scorse elezioni. Ha posto poi l'accento sugli interventi svolti nelle periferie e nelle frazioni.

Il sindaco ha voluto poi affrontare anche uno degli argomenti più caldi di questa tornata elettorale, la Ferrovia Fano-Urbino, Gambini ci ha tenuto a far presente che è stato grazie a Vittorio Sgarbi se la ferrovia della Valle del Metauro è stata inserita nel progetto delle ferrovie turistiche.

È stato poi proprio lo stesso Sgarbi a prendere la parola, dopo aver ringraziato il sindaco per la fiducia e il supporto ricevuti in questi anni, "è stato l'unico che non mi ha cacciato", l'assessore ha fatto un bilancio dei suoi cinque anni di lavoro a Urbino, ha rivendicato con orgoglio il numero di mostre organizzate e soprattutto l'aumento dei visitatori al Palazzo Ducale, più che raddoppiati rispetto all'amministrazione precedente.

Ha preso la parola poi Federico Cangini della Lega, “Per me è un onore, data la mia giovane età, condividere questo tavolo con dei politici importanti per il mio territorio". Come detto, per la Lega si tratta della prima volta assoluta nella nostra città. "Quello su cui punteremo" ha aggiunto Cangini "è impedire la fuga di cervelli dall'Università favorendo la nascita di nuove start up dove possano inserirsi”.

Massimo Guidi, in qualità di rappresentante della lista Liberi per Cambiare, oltre a ribadire il sostengo al sindaco ci ha tenuto a rimarcarne le qualità umane, "capacità operativa, grande disponibilità e grande umanità".








Questo è un articolo pubblicato il 02-04-2019 alle 20:46 sul giornale del 02 aprile 2019 - 1079 letture

In questo articolo si parla di urbino, politica, vittorio sgarbi, vivere urbino, lega, articolo, Maurizio gambini, elezioni 2019, federico cangini, massimo guidi, comunali urbino 2019, movimento urbino città ideale, liberi per cambiare, insieme per crescere

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a55l