Stop alle chiusure notturne a Urbino, Bartolini (Confesercenti): “Decisione di buon senso”

Giorgio Bartolini Direttore Confesercenti Pesaro Urbino. 13/04/2019 - Apprendiamo con soddisfazione la decisione del sindaco di Urbino Maurizio Gambini di non prorogare l’ordinanza che impone la chiusura degli esercizi cittadini alle due di notte.

Una decisione, secondo noi, di buon senso, indotta con molta probabilità dalle accese proteste sollevate da studenti e operatori commerciali. La precedente ordinanza, infatti, da una parte, appariva eccessivamente repressiva e non giustificata da una reale emergenza di ordine pubblico e, dall’altra, fortemente penalizzante nei confronti degli esercenti della città, che si sono adeguati -non senza sacrificio- alle mutate condizioni di vita e di attività degli studenti e che concentrano nelle ore notturne gran parte della loro attività e dei loro incassi.

Avevamo già espresso chiaramente la nostra contrarietà al provvedimento di chiusura forzata degli esercizi, che non ci pareva né giusto, né risolutivo e che ci sembrava piuttosto frutto di una mancanza di progettualità e della predisposizione ad individuare negli studenti un problema più che una risorsa.

Ora, nello specifico, auspichiamo che si possano trovare soluzioni condivise che rispettino le esigenze di tutti e, per il futuro, che operatori e parti sociali si possano riunire e coinvolgere prima di emettere le delibere e non dopo, a decisioni già prese.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-04-2019 alle 07:00 sul giornale del 13 aprile 2019 - 624 letture

In questo articolo si parla di urbino, giorgio bartolini, confesercenti Pesaro-Urbino, Direttore Confesercenti Pesaro Urbino, chiusura anticipata dei locali

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a6tx





logoEV