Il candidato della Lega che simpatizza per il Ku Klux Klan, "Gambini prenda le distanze"

 Toccacieli Mirco per Lega Urbino 14/05/2019 - Fra i candidati che appoggiano il Sindaco Gambini c’è un sostenitore accanito dei Ku Klux Klan. È un tale Mirco Toccaceli , candidato nella lista “Lega per Urbino” che inneggia sul suo profilo Facebook all’odio verso i neri.

A rilevarne il fatto è, addirittura, il giornalista Enrico Mentana che sul suo profilo personale condivide il lancio del sito OPEN.ONLINE.

Le liste “I Moderati per Urbino” e “Uniti per Urbino” rilevano come fatto grave e stupefacente che Gambini non abbia controllato il profilo dei candidati che lo sostengono e che potrebbero, se eletti, ricoprire, domani, ruoli istituzionali!

Questi i post additati dal giornale online:

C’è una foto che ritrae il celebre trapper Bello Figo Gu che posa con un folto gruppo di Ku Klux Klan con tanto di scritta che incita all’odio razziale.

In un altro post, con tanto di foto, dedicata ai rom dice “non tutti rubano, alcuni fanno palo” questo lo slogan, il candidato leghista, Mirco Toccaceli, commenta: “il palo bisogna darlo in testa a questa gente che delinque per sopravvivere”.

Ma c’è di più, un altro post, ritrae una coppia mussulmana, padre, madre con bambino in alto la didascalia: “So che è impossibile ...caro Babbo Natale, per quest’anno vorrei per regalo solo due piccole cose: Salvini al Governo e questi a casa loro”.

Toccaceli è stato raggiunto per telefono dal giornalista di OPEN.ONLINE ha detto di non voler rispondere perché le sue risposte sarebbero state strumentalizzate per fini elettorali.

Lo stesso Toccaceli invita i suoi amici a votarlo ed a sostenere la candidatura di Maurizio Gambini con le seguenti parole: “Mi Candido per passione e per il fatto che conosco il territorio dove sono cresciuto, un voto dato alla Lega Urbino è un voto utile, per chi vorrà ' potrà scrivere il mio nome nella scheda elettorale il 26 maggio, in modo che LA Lega in consiglio comunale sia rappresentata al meglio, da chi come me non ha interessi personali, ma a cuore solo il bene collettivo”.

A questo punto, a parte l’errore grossolano, sull’ultimo post, ci chiediamo quale ”bene collettivo” potrà mai rappresentare in Consiglio Comunale, se eletto, il giovane Toccaceli? Gianluca Carrabs di “Uniti per Urbino” rincara la dose e ritiene gravissima questa omissione di Gambini il quale deve prendere, immediatamente, le distanze altrimenti ne diventa complice.


da I Moderati per Urbino e Uniti per Urbino





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-05-2019 alle 07:00 sul giornale del 14 maggio 2019 - 1109 letture

In questo articolo si parla di attualità, urbino, politica, lega urbino, uniti per urbino, i moderati per urbino, comunali urbino 2019, mirco toccacieli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a7sc