Da Varsavia a Urbino i convegni del progetto europeo Meat Up Ffire sulle carni suine

Da Varsavia a Urbino i convegni del progetto europeo Meat Up Ffire sulle carni suine 1' di lettura 04/10/2019 - Meat Up FFire ha tenuto il suo sesto meeting in Polonia, presso la Warsaw School of Economics. Italia, Belgio, Germania, Polonia e Danimarca sono i Paesi coinvolti nell’analisi del settore delle carni suine con il progetto Meat-Up Ffire, guidato dal Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Urbino sotto il coordinamento dalla prof. Piera Campanella.

Grazie all’eccellente organizzazione del Team polacco, i partners hanno proficuamente proseguito nei loro studi sulle condizioni di lavoro e le relazioni industriali nel settore suinicolo, con un ricco dibattito.

Il caso di studio per la Polonia riguardava le condizioni di lavoro nel maggiore produttore suinicolo del Paese: Animex. Per la Danimarca, sono stati presentati due studi, di cui uno sul lavoro in una fattoria suinicola ed un secondo su una azienda di macellazione delle carni.

Per l’Italia, è stato analizzato il complesso caso della azienda Castelfrigo, mentre, per il Belgio, ci si è soffermati sul meccanismo di responsabilità solidale che dovrebbe tutelare le retribuzioni dei lavoratori dell’industria della carne.

Il prossimo workshop del progetto Meat Up FFire tornerà in Italia: l’appuntamento è a Urbino in novembre!






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-10-2019 alle 07:00 sul giornale del 04 ottobre 2019 - 208 letture

In questo articolo si parla di attualità, urbino, università di urbino, varsavia, meat up ffire, carni suine

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bbhI





logoEV