In clinica per un normale intervento di protesi all'anca, muore in sala operatoria una donna di Cagli

intervento chirurgico 1' di lettura 01/11/2019 - Era entrata in una clinica della provincia di Rimini per un normale intervento di protesi all'anca lo scorso 25 ottobre, ma non ha mai fatto ritorno a casa, è deceduta in sala operatoria una donna di sessantanove anni di Cagli.

Sull'accaduto indaga la Procura di Rimini che ha disposto il sequestro delle cartelle cliniche e l'autopsia sul corpo della donna.

L'operazione in questione non è considerata rischiosa e tutti gli esami svolti dalla sessantanovenne nei giorni precedenti erano positivi, la donna era perfettamente in grado di sottoporsi all'intervento.

Sotto choc i due figli, ai quali pare che nessuno del personale medico sia stato in grado di dare una spiegazione di quanto accaduto.






Questo è un articolo pubblicato il 01-11-2019 alle 22:06 sul giornale del 02 novembre 2019 - 1298 letture

In questo articolo si parla di cronaca, cagli, sala operatoria, rimini, articolo, antonio mancino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bclm





logoEV