“Dare voce ai minori: il curatore speciale e la tutela", sabato il workshop a Palazzo Battiferri

“Dare voce ai minori: il curatore speciale e la tutela", sabato il workshop a Palazzo Battiferri 2' di lettura 28/11/2019 - Le nuove forme di tutela dei minori nelle situazioni di elevata conflittualità genitoriale, in cui i genitori non riescono a garantire il suo interesse e i figli diventano strumento di contesa, o di grave pregiudizio per inadeguatezza o abuso familiare: questi i temi al centro del workshop in programma alle 9 di sabato 30 novembre nell’Aula Magna di Palazzo Battiferri, in Via Saffi, 42 Urbino.

“Il tema dell’ascolto del minore diventato centrale nella legge sull’affido condiviso del 2006 ha dato una voce al minore che deve essere sentito dal giudice nei procedimenti civili, anche avvalendosi di un ausiliario o disponendo una Consulenza tecnica d’Ufficio” afferma la professoressa Daniela Pajardi, Direttrice del Centro Ricerca e formazione in Psicologia Giuridica dell’Università di Urbino che ha organizzato l’incontro. “La voce del minore viene tutelata dal giudice o dal consulente tecnico d’uffico o dai servizi sociali, ma a volte in situazioni di grave pregiudizio per il minore questo non basta. Chi può dare continuità alla tutela di quel singolo minore può essere il curatore speciale: si tratta di una figura di cui sono delineati i poteri giuridici, che deve avere una competenza e formazione assolutamente interdisciplinare per poter interagire e supportare il minore nel contesto giudiziario in cui viene a trovarsi, sia relazionarsi conn le figure professionali coinvolte in questa complessa situazione”.

Il convegno è rivolto a psicologi, avvocati, giudici, assistenti sociali. Agli avvocati sono stati riconosciuti 3 crediti formativi, agli assistenti sociali 4 crediti formativi.

Gli esperti a livello nazionale presenteranno sia una cornice teorica che casi pratici e concreti.

Dott. Luca Pierucci - Presidente dell’Ordine degli Psicologi delle Marche.
Prof.ssa Daniela Pajardi - Docente di Psicologia Giuridica dell’Università di Urbino, dove dirige il Centro Ricerca e Formazione in Psicologia Giuridica e il Corso di perfezionamento “Perizia e consulenza tecnica psicologica in ambito forense”.
Dott. Stefano Benzoni - Neuropsichiatra infantile, CTU del Tribunale di Milano- Docente a contratto all’Università Bicocca di Milano - coautrice del volume “Dalla tua parte. La voce del minore nella tutela e nella curatela speciale”.
Dott.ssa Sonia Cavenaghi - Psicologa giuridica, psicoterapeuta e CTU del Tribunale di Milano - coautrice del volume “Dalla tua parte. La voce del minore nella tutela e nella curatela speciale”.
Avv.ssa Irene Ciani - Avvocato del Foro di Pesaro, specializzata in materia di famiglia e nel penale minorile.
Dott.ssa Rosa Muscio - Giudice della Sezione IX del Tribunale di Milano, che è la specializzata sulla famiglia più importante in Italia.
Dott. Danilo Musso - Giudice onorario presso il Tribunale per i Minorenni di Ancona.
Avv. Andrea Nobili - Garante per i diritti della persona - Regione Marche.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-11-2019 alle 08:00 sul giornale del 28 novembre 2019 - 236 letture

In questo articolo si parla di urbino, università di urbino, workshop, tutela dei minori, dare voce ai minori

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bdnj





logoEV