Fossombrone, controlli antidroga dei carabinieri, un arresto e due denunce

carabinieri fossombrone 2' di lettura 07/01/2020 - Un arresto e due denunce, questo il bilancio dei controlli disposti a cavallo dell’Epifania dalla Compagnia Carabinieri di Fano, e attuati mediante un servizio straordinario di controllo del territorio che ha visto in particolare impegnati, tra gli altri, i carabinieri della locale Stazione di Fossombrone e personale del Nucleo Cinofili di Pesaro.

Sono stati controllati in particolare diversi locali e pubblici esercizi del paese, verificando anche la regolarità delle autorizzazioni amministrative e delle attività di somministrazione.

È proprio in uno di questi locali che i militari hanno proceduto al controllo di un giovane ventiquattrenne del posto, in evidente stato di alterazione da sostanze alcoliche, tanto da avere difficoltà a rimanere in piedi nei pressi del bancone del bar, dove i militari lo hanno trovato con il bicchiere in mano.

I carabinieri, che già conoscevano il giovane, hanno ben pensato di ritirargli le chiavi della macchina, comunicandogli che le avrebbero restituite ai genitori, per evitare che il ragazzo in quello stato potesse mettersi alla guida del mezzo, intenzione peraltro palesata ai militari dal giovane stesso.

Nei pressi della Stazione carabinieri l’epilogo: davanti ai genitori convocati per la riconsegna del mezzo, il giovane, ancora in stato di alterazione, nonché contrariato per il ritiro delle chiavi, ha improvvisamente e immotivatamente aggredito, prendendoli a pugni, i militari presenti che si sono visti costretti a bloccarlo non senza difficoltà e a dichiararlo in stato di arresto.

Nella mattinata odierna si è svolta l’udienza di convalida, richiesta dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Urbino: il giovane è stato sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di dimora e di permanenza in casa durante l’arco notturno.

Ancora, sempre nel corso di tali controlli, grazie anche all’utilizzo dell’unità cinofila antidroga, un trentaduenne del posto è stato trovato in possesso di circa due grammi di cocaina, motivo per il quale sarà denunciato.

Denunciato inoltre il gestore di uno dei bar sottoposti a controllo per somministrazione di bevande a persone in stato di manifesta ubriachezza: tre i clienti, in stato di palese abuso di sostanze alcoliche, a cui il gestore, nonostante il loro stato, ha continuato a servire alcolici. I tre clienti sono stati a loro volta contravvenzionati per ubriachezza in luogo pubblico.






Questo è un articolo pubblicato il 07-01-2020 alle 18:18 sul giornale del 07 gennaio 2020 - 465 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, fossombrone, cocaina, ubriachezza, controlli antidroga, articolo, antonio mancino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/beL7





logoEV