Il prosindaco consulente, Sinistra per Urbino: "Il pasticcio di un sindaco che non ha il senso del ridicolo"

vittorio sgarbi 1' di lettura 27/02/2020 - Sulla nomina di Vittorio Sgarbi a pro-sindaco abbiamo più volte espressa la nostra contrarietà per i discutibili comportamenti del personaggio impresario di se stesso ed ora “supervisore” del sindaco Gambini.

Permangono problemi solo apparentemente formali in riferimento alle iniziative che vedranno Sgarbi nella veste di “consulente” per i problemi della cultura, come affermato dal sindaco, funzione in contrasto con la rappresentatività della carica di pro-sindaco sancita dallo Statuto comunale.

Dice Sgarbi che il suo incarico è gratuito, ma questa è una ovvietà statutaria, mentre le consulenze in genere si pagano e lo stesso Gambini lo aveva espressamente dichiarato quando Sgarbi non era stato confermato assessore.

Si tratta di un pasticcio, e non sarà l’ultimo, di un sindaco che non ha il senso del ridicolo.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-02-2020 alle 08:49 sul giornale del 27 febbraio 2020 - 671 letture

In questo articolo si parla di urbino, politica, vittorio sgarbi, sinistra per urbino, prosindaco, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bgOH