Le opere di Raffaello all'estero nell'anno delle celebrazioni? Uniti per Urbino chiede chiarimenti in Consiglio

la muta raffaello 1' di lettura 02/03/2020 - Le principali opere di Raffaello Sanzio presenti a Urbino potrebbero lasciare la città ducale proprio nell'anno delle celebrazioni del cinquecentenario della morte del pittore? È questa la preoccupazione di numerosi cittadini di cui il gruppo Uniti per Urbino si è fatto portavoce in consiglio comunale.

Questo il testo integrale dell'interrogazione a risposta scritta:

Noi sottoscritti Consiglieri comunali

rendendoci interpreti
della preoccupazione di numerosi cittadini circa la possibilità che le due principali opere del celebre pittore Raffaello Sanzio, ossia “La Muta” e “Santa Caterina d’Alessandria”, possano partire per l’estero proprio durante le Celebrazioni Raffaellesche

chiedono di sapere
a) se la notizia è fondata e noi speriamo di no;
b) cosa ne pensa l’Amministrazione comunale;
c) se non sia il caso, nel caso in cui la notizia rispondesse a verità, di intervenire pressantemente e urgentemente presso gli organi competenti del Ministero dei Beni Culturali per impedire un prestito che sarebbe inconcepibile proprio nell’anno di Raffaello.

Giorgio Londei Capogruppo
Federico Cangini Consigliere
Luca Londei Consigliere


da Uniti per Urbino
Gruppo Consiliare





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-03-2020 alle 16:53 sul giornale del 02 marzo 2020 - 260 letture

In questo articolo si parla di attualità, urbino, comune di urbino, luca londei, raffaello sanzio, Gruppo Consiliare, Giorgio Londei, la muta, federico cangini, uniti per urbino, interrogazione a risposta scritta, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bg1e





logoEV