Il sindaco Belpassi replica a Uniti per Peglio: "La democrazia sospesa non esiste. Esiste un’Amministrazione operativa"

peglio|cristina belpassi|sindaco di peglio| 3' di lettura 14/05/2020 - Riceviamo e pubblichiamo la replica di Cristina Belpassi, sindaco di Peglio, al comunicato stampa pubblicato su questa testata "Peglio, Lega-Uniti per Peglio: "Delusi dalla gestione dell'emergenza, chiediamo di confrontarci col Sindaco", a firma della Lega di Pesaro-Urbino e dei consiglieri del gruppo di minoranza Uniti per Peglio.

Una situazione di emergenza, come quella che stiamo vivendo, ci insegna che le risposte alle difficoltà e alle esigenze dei cittadini devono essere date in tempi brevi e celeri, senza pianificazioni e cronoprogrammi.

Tutte le azioni che sono state messe in campo dall’Amministrazione Comunale in questo periodo, quali per esempio l’erogazione dei buoni alimentari, sono state concordate con gli enti territoriali di competenza (Unione Montana Alta Valle del Metauro, Ambito Sociale Territoriale IV) sulla base delle direttive nazionali e delle linee guida fornite dalle Associazioni di competenza.

Questa scelta, condivisa con tutti i Comuni del territorio, nasce proprio dall’esigenza di lavorare in sinergia e di creare momenti di confronto sul piano operativo territoriale. Nessun cittadino ha ricevuto la richiesta di pagamento dei tributi o delle rette dell’asilo nido o della mensa scolastica, le cui sospensioni sono state concordate con gli enti gestori dei servizi. Le mascherine sono state acquistate dal Comune e distribuite ad ogni nucleo familiare del paese in previsione della “fase due”, ed è in programma una seconda distribuzione per i prossimi giorni. Tengo a precisare che la distribuzione gratuita di mascherine alla cittadinanza è stato un piccolo gesto simbolico di ringraziamento ai cittadini per le buone pratiche e i corretti comportamenti avuti in questa situazione nel rispetto di se stessi e della collettività. Già da tempo precedente alla distribuzione erano a disposizione mascherine che sono state distribuite a fronte di particolari necessità di reperimento o a tutela di categorie di persone più svantaggiate.

La Protezione Civile Comunale è sempre stata operativa e a disposizione dei cittadini di Peglio, supportando quotidianamente piccole azioni come la spesa a domicilio o la consegna farmaci. Già da questa settimana la Protezione Civile Comunale, aderendo all’iniziativa Banco Alimentare, riuscirà con il supporto dell’Amministrazione ad aiutare i cittadini in difficoltà in maniera concreta e cadenzata.

Per i cittadini più soli sono stati attivati sportelli di supporto telefonico, sia con la collaborazione dell’Ambito Sociale sia con la collaborazione di altri Comuni limitrofi.

La democrazia sospesa non esiste. Esiste invece un’Amministrazione operativa, che fa la fila con i cittadini ai negozi di generi alimentari e ascolta le problematiche. Esiste un’Amministrazione che cerca di dare risposte concrete alle esigenze, che supporta le attività commerciali in vista delle riaperture, che telefona ad un anziano per regalare una chiacchierata e un sorriso. Un’amministrazione presente ogni giorno ed il fatto che i consiglieri di minoranza non siano di Peglio sicuramente non aiuta la facilità di comunicazione.

Il prossimo Consiglio Comunale sarà comunque convocato entro il mese di Giugno, e sarà l’occasione per fare il punto della situazione e affrontare azioni future.

Cristina Belpassi
Sindaco di Peglio






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-05-2020 alle 22:08 sul giornale del 14 maggio 2020 - 198 letture

In questo articolo si parla di politica, vivere urbino, peglio, replica, uniti per peglio, comunicato stampa, cristina belpassi, sindaco di peglio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/blJg