Sinistra per Urbino: "Il Consiglio Comunale esprima solidarietà a Silvia Romano"

silvia romano| 1' di lettura 16/05/2020 - La liberazione della cooperante Silvia Romano, una ragazza di 25 anni che prestava la sua opera di volontariato in Africa dedicandosi all'educazione di bambini, ha provocato tutta una serie di reazioni scomposte e aggressive dall'evidente significato razzista, reazionario, islamofobico e sessista.

Di fronte alla sua dichiarata conversione all'Islam, giornali di destra, battitori di tastiere, e irresponsabili, si sono prodigati in offese, atti intimidatori e minacce verbali e non solo, di una virulenza tale nei confronti della ragazza, che il nostro Paese finora non aveva conosciuto in trascorse analoghe circostanze.

Questi atteggiamenti hanno poi trovato eco nello stesso Parlamento dove un rappresentante della Lega ha definito la ragazza una “neo-terrorista”, provocando lo sdegno di molti dei presenti, della Presidenza della Camera e dell'opinione pubblica democratica.

Di fronte a questi atti di vera inciviltà, nel momento in cui ricordiamo che la Nostra Costituzione garantisce la libertà di culto, e sancisce la non confessionalità dello Stato e delle sue leggi, invitiamo il Consiglio Comunale di Urbino, nella sua prossima seduta, ad esprimere solidarietà alla cooperante Silvia Romano, reduce da un sequestro e da una segregazione forzata durata ben 18 mesi da parte di terroristi, e vittima di queste aggressioni verbali e non solo, dal chiaro contenuto razzista, sessista e intollerante nei confronti di altre comunità religiose, a condannare simili attacchi, e a prendere le distanze e stigmatizzare le scomposte dichiarazioni del Prosindaco, on. Vittorio Sgarbi, che addirittura ne ha chiesto “l'arresto” perchè “complice dei terroristi”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-05-2020 alle 18:52 sul giornale del 16 maggio 2020 - 388 letture

In questo articolo si parla di consiglio comunale, urbino, politica, vittorio sgarbi, sinistra per urbino, consiglio comunale urbino, Silvia Romano, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/blPW