Spostamenti tra regioni, Biancani: "Confronto con le regioni confinanti per verificare eventuali soluzioni"

Andrea Biancani Presidente Commissione Ambiente Regione Marche 1' di lettura 18/05/2020 - Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto-legge 16 maggio 2020, n. 33 recante "Ulteriori misure urgenti per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da COVID-19". Il decreto introduce ulteriori misure dettando una serie di prescrizioni riguardanti in particolare gli spostamenti tra regioni diverse.

Fino al 2 giugno sono vietati gli spostamenti in una regione diversa salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza o per motivi di salute, e ferma restando la possibilità di rientrare presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.

"In queste settimane ho sollevato più volte il problema legato alla mobilità tra i territori di confine - dichiara il consigliere regionale Andrea Biancani - ribadendo che servono accordi interregionali per consentire alle persone che hanno legami affettivi di potersi rivedere e perché in molte località marchigiane la ripresa del turismo è anche legata alla possibilità di raggiungere le seconde case. La Regione Marche ha posto il problema al tavolo della conferenza stato-regioni e si sta confrontando con le regioni confinanti per verificare eventuali soluzioni. Abbiamo anche inoltrato una richiesta scritta al Ministro dove abbiamo espresso il nostro parere favorevole proprio per consentire gli spostamenti tra Comuni e Province confinanti".


da Andrea Biancani
Consigliere Regionale





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-05-2020 alle 08:02 sul giornale del 18 maggio 2020 - 346 letture

In questo articolo si parla di regione marche, politica, marche, andrea biancani, consigliere regionale, comunicato stampa, fase 2, spostamenti fra regioni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/blSC





logoEV