Mountain bike, via libera alla legge, Biancani: "Norme chiare per sentieri, promozione, sicurezza e tutela dell'ambiente"

Mountain bike, arriva la legge per valorizzare i percorsi. Biancani: "Sostenere il cicloturismo, tutelando persone e ambiente" 3' di lettura 01/07/2020 - Entra a tutti gli effetti nell'offerta cicloturistica regionale anche la Mountain bike. Si è concluso in Consiglio regionale l'iter di approvazione della legge per riconoscere e valorizzare i sentieri MTB, inserendoli nella Rete escursionistica delle Marche.

Relatore e primo firmatario del testo è il consigliere regionale Andrea Biancani (Pd), presidente della commissione ambiente e territorio. «Il progetto Marche Outdoor si arricchisce di una nuova opportunità di cicloturismo, rivolgendosi anche agli appassionati di Mountain bike e Down-hill - spiega Biancani -. Questa legge trova un equilibrio tra un'attività sportiva molto diffusa, la promozione del territorio, la tutela dell'ambiente e la sicurezza delle persone. Da oggi i Comuni e gli Enti parco si possono attivare per individuare e segnalare alla Regione i loro sentieri».

Il testo prevede alcune modificazioni e integrazioni alla legge del 2010 che istituisce la rete escursionistica regionale della Regione Marche, aggiungendo un'apposita sezione.

"Itinerari all'aria aperta con finalità sportiva-ricreativa e di fruizione, valorizzazione e conoscenza delle risorse paesaggistiche, naturalistiche e storico-ambientali" è la definizione che la legge, sottoscritta anche dai consiglieri Pd Micucci, Traversini, Giancarli e Giacinti, stabilisce per questi percorsi, suddivisi in quattro tipologie, due a transito misto anche per pedoni e utenti a cavallo (percorsi su strade carreggiabili, percorsi su mulattiere e tratturi) e due a transito esclusivo per Mtb (percorsi su singola traccia e bike park), questi ultimi sono circuiti chiusi, il cui accesso non è autorizzato ad altri. Gli enti locali territorialmente competenti e gli enti di gestione delle aree naturali protette sono titolati ad individuarli, anche attraverso i suggerimenti e le indicazioni delle stesse associazioni sportive.

Per quanto riguarda la gestione e la manutenzione sarà possibile per enti pubblici e i parchi stipulare accordi e convenzioni anche con soggetti privati, associazioni o enti a carattere collettivo. «La legge - aggiunge Biancani - indica la documentazione necessaria per ottenere il titolo abilitativo e le norme di comportamento degli utenti, tra le quali l'uso consigliato del casco e il divieto di abbandonare rifiuti. È chiaro che, indipendentemente dalla tipologia di sentiero, i bikers devono sempre tenere un comportamento responsabile e prudente, tutelando i pedoni e rispettando l'ambiente. Per questo è stato importante riconoscere nella legge anche il ruolo delle società e dei gruppi sportivi, sono stati soprattutto loro a manifestare l'esigenza di istituire una rete di percorsi chiara e riconoscibile».Le norme suggeriscono inoltre una segnaletica specifica per individuare facilmente i sentieri e le loro caratteristiche tecniche, come il grado di difficoltà o i limiti al loro utilizzo, i dati altimetrici e la tracciabilità Gps. Su richiesta delle Province, dei Comuni, dei Parchi e delle Unioni montane, i sentieri saranno inseriti nel Catasto della Rete escursionistica delle Marche e la mappatura sarà diffusa attraverso i canali di promozione turistica regionale.

«Inserire questi percorsi nella cartografia regionale ha un valore promozionale - precisa Biancani - , non significa che d'ora in poi sarà obbligatorio andare solo ed esclusivamente nei tracciati MTB presenti nella Rete escursionistica, i ciclisti potranno continuare ad andare, nel rispetto delle regole, dove è consentito. Rendere i tracciati visibili e consultabili on line - conclude - aiuterà a farli conoscere sul territorio e sarà un arricchimento importante per raggiungere anche segmenti turistici del mercato internazionale, grazie anche alla condivisione nei siti specializzati».


da Andrea Biancani
Consigliere Regionale





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-07-2020 alle 20:03 sul giornale del 01 luglio 2020 - 172 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, turismo, andrea biancani, mountain bike, legge regionale, consigliere regionale, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bpz0





logoEV