Monte Catria, Ferraro (M5S): "Nel 2017 solo il M5S si è opposto allo scempio della sciovia"

2' di lettura 05/07/2020 - Ho letto a mezzo stampa le riflessioni della dottoressa Francesca Pulcini, Presidente di Legambiente Marche, in merito al potenziamento fallimentare, da un punto di vista ambientale ed economico, della pista da sci e dell’impianto di risalita che sta avvenendo sul Monte Catria.

La Dottoressa si rammarica che in questi 5 anni non ha trovato, fra le forze politiche, compagni di strada che lottassero contro il progetto e, più in generale contro le tante vertenze ambientali. E' evidente che la denuncia è rivolta al Partito Democratico che ha voluto il progetto, e anche alla Lega, che assente dalla scena per tutta la legislatura, solo ora prende una posizione di contrasto esclusivamente elettorale. Scoprire la Lega come una forza ambientalista fa sorridere, soprattutto constatando che nelle aree da loro governate sarebbero ben felici di asfaltare anche gli orti.

Nel fare affermazioni generiche però si rischia di “fare di tutta un'erba un fascio”: ricordo che il Movimento 5 Stelle, attraverso il Consigliere Regionale Piergiorgio Fabbri, si prodigò immediatamente per evitare lo scempio, dapprima con un atto in Regione, che cadde nel vuoto e subito dopo, con una denuncia direttamente alla Commissione Europea risalente addirittura al marzo 2017. Purtroppo Bruxelles rispose, semplificando, che non era una infrazione strutturale alla normativa, ma piuttosto una cattiva interpretazione, quindi risolvibile a livello nazionale e non europeo.

Alla Presidente di Legambiente probabilmente è sfuggita la nostra azione, per una nostra mancanza di comunicazione e penso perché Francesca è assorbita dal grande lavoro che porta avanti da tanti anni a favore delle tematiche ambientali che, assicuro sin d’ora, avrà nel sottoscritto una sponda sempre pronta ad una immediata e risoluta reazione quando si tratta della difesa dei beni comuni.

Ho voluto precisare la vicenda poiché ritengo importante ricordare ai marchigiani come, nel 2017, in Regione solo il M5S si è opposto allo scempio sul Catria, contro l'indifferenza delle altre forze politiche, a cominciare dalla Lega, che non ha prodotto una sola azione di contrasto a riguardo.


da Pierluigi Ferraro
Candidato Consigliere Regionale M5S





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-07-2020 alle 16:30 sul giornale del 05 luglio 2020 - 302 letture

In questo articolo si parla di politica, sciovia, monte catria, candidato consigliere regionale, M5S, m5s marche, comunicato stampa, pierluigi ferraro, sciovia monte catria

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bpRQ





logoEV