Montecarotto: inchiodato dai Carabinieri l'aggressore dell'autobus

1' di lettura 10/07/2020 - L'autista era stato aggredito lo scorso 2 luglio solo per aver chiesto ad un uomo salito in autobus di indossare la mascherina.

I carabinieri della Stazione di Montecarotto hanno individuato e deferito in stato di libertà il presunto responsabile dell’aggressione avvenuta il 2 luglio scorso ai danni di un autista di autobus che trasporta i cittadini nella Vallesina.

I fatti risalgono a quella data, allorquando, verso ore 19.30 circa, un autobus di linea della società Crognaletti raggiunge la piazza principale di Montecarotto, su cui sale un italiano, di circa 40 anni.

L’autista lo avrebbe invitato più volte ad indossare la mascherina protettiva al fine di rispettare le misure anti covid-19.

Dai ripetuti inviti sarebbe nata una discussione durante la quale lo sconosciuto scagliava tre testate al volto dell’autista, dileguandosi subito dopo.

L’autobus, interrotta la corsa in mezzo alla strada, bloccava il traffico di Montecarotto per diverso tempo, ripristinato poco dopo grazie all’immediato intervento dei Carabinieri.

Il malcapitato veniva soccorso presso l’ospedale di Jesi ove gli venivano riscontrate lesioni al volto.

Le indagini, subito avviate, hanno consentito, anche grazie alle testimonianze della vittima e di altri passeggeri, oltre che dalla visione di talune telecamere sulla pubblica via, di individuare e rintracciare questa mattina l’aggressore, un 38enne residente in provincia.

Lo stesso dovrà rispondere dei reati di interruzione di servizio pubblico e lesioni personali aggravate.


di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it





Questo è un articolo pubblicato il 10-07-2020 alle 13:16 sul giornale del 11 luglio 2020 - 269 letture

In questo articolo si parla di cronaca, montecarotto, jesi, aggressione, autobus, crognaletti, cristina carnevali, articolo, mascherins

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bqjj