La Regione emana l'ordinanza per il pieno carico, soddisfazione di Confartigianato Trasporti Persone

taxi 2' di lettura 30/07/2020 - Confartigianato Trasporto Persone comunica che la Regione Marche ha firmato l’ordinanza che stabilisce dalle ore 00 del 1° Agosto il pieno carico anche sui veicoli adibiti al trasporto persone fino a 9 posti (vetture e VAN), sulle imbarcazioni costiere di passeggeri e miglioramenti sul TPL.

Soddisfazione viene espressa da Gilberto Gasparoni, segretario di Confartigianato Trasporto Persone delle Marche, che aveva avanzato questa richiesta da diverso tempo e che equipara le Marche alle principali Regioni del Nord come l’Emilia Romagna che dal 4 luglio scorso utilizzano il pieno carico sia nei taxi e NCC che nei bus da turismo. Un passo avanti importante, sempre nel rispetto delle norme igieniche e sanitarie, che permette al trasporto persone di essere più competitivo e di sostenere anche la stagione turistica avviata da settimane ma che ancora registra qualche rallentamento.

Nelle nuova ordinanza, oltre ad aver registrato le novità introdotte dal DPCM del 14 luglio, che consentiva il pieno carico per i veicoli con portata superiore a 9 persone, si stabiliscono nuove procedure che consentono il maggior carico anche per il TPL - il Trasporto Pubblico Locale extracomunale e per il trasporto ferroviario regionale. Norme, che sempre nel rispetto L’ordinanza n. 34 firmata questa mattina prevede il pieno carico nel trasporto persone effettuato con Taxi ed NCC con vetture e VAN fino a 9 posti alla condizione che siano occupati preferibilmente i posti posteriori e solo eccezionalmente quello a fianco del conducente e tutti i passeggeri devono dotarsi di mascherine anche comuni ad eccezione dell’autista che deve avere quella di tipo almeno FFP2.

Nell'ordinanza viene anche regolato il carico dei passeggeri sui bus per TPL extraurbano, sui treni regionali dando quindi anche una risposta importante per questo settore cosi da normalizzare il trasporto persone e sulle imbarcazioni impiegate nei servizi costieri con la possibilità in questo caso dell’utilizzo al 100% dei posti a sedere. Infine viene previsto per il trasporto a bordo dei veicoli privati anche qui l’occupazione di tutti i posti anche per persone non congiunte con obbligo di indossare le mascherine.

Infine importante anche le mascherine che possono essere utilizzate quelle di tipo chirurgiche e comuni, rendendo in questo modo valide anche le mascherine realizzate dalle imprese locali oggi tanto in voga per il design, per i colori, divenute importanti articoli “fashion” che caratterizzano le persone.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-07-2020 alle 16:34 sul giornale del 30 luglio 2020 - 197 letture

In questo articolo si parla di attualità, trasporti, confartigianato, regione marche, economia, urbino, artigianato, taxi, pesaro, artigiani, comunicato stampa, ncc, trasporto persone

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/br6w





logoEV