Teatro Libero del Monte Nerone, la giornata di domenica è dedicata all’Africa

1' di lettura 01/08/2020 - Domenica 2 agosto il festival “Teatro Libero del Monte Nerone”, alla Pineta di Fosto a Cagli, è dedicato all’Africa, alla sua storia, alla sua gente e alla sua magia.

Alle ore 18.30, riflessioni poetiche e letterarie di Loris Ferri e Francesca Giommi in “Un pianeta chiamato Africa”, dialogo tra un poeta e una scrittrice e, a seguire, alle ore 21, il concerto dell'ensemble “Africa & Elsewhere” con Anissa Gouizi (Italia/Algeria) voce, Jabel Kanuteh (Gambia) alla Kora, Devon Miles (Nigeria) canto e percussioni e Moumouni Dao (Burkina Faso) alle percussioni, con i contributi di Mario Mariani (pianoforte) e Matia Costantini (violino elettrico, laptop).

Il “Teatro Libero del Monte Nerone” è un festival conosciuto dagli affezionati, a cui ogni anno si aggiungono numerose nuove presenze. Ed è qui, alle pendici del Monte Nerone, che l’ideatore e direttore artistico Mario Mariani accoglie ogni sera, con il suo pianoforte a coda, tutti gli ospiti per trasformare il bosco in un palcoscenico a cielo aperto, fino a tarda sera, cominciando con incontri, seminari e workshop in uno spirito di spontanea convivialità.

L'iniziativa è realizzata in collaborazione con l’associazione culturale “A tutto tondo” e con i patrocini del Consiglio regionale, della Provincia di Pesaro e Urbino, dell'Unione Montana Catria e Nerone, del Comune di Cagli e dell'Istituzione Teatro comunale di Cagli.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-08-2020 alle 20:28 sul giornale del 01 agosto 2020 - 160 letture

In questo articolo si parla di fano, urbino, africa, cagli, spettacoli, pesaro, provincia di pesaro e urbino, mario mariani, pesaro e urbino, monte nerone, Teatro Libero del monte nerone, Pineta di Fosto, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bsht





logoEV