Servono digestori e inceneritori? Cancellieri: "Mai pronunciate queste parole"

2' di lettura 14/09/2020 - Giorgio Cancellieri, candidato per la Lega alle prossime elezioni regionali del 20 e 21 settembre, fa chiarezza sulle frasi attribuitegli circa la necessità di costruire un digestore o un inceneritore nel territorio provinciale.

Questo il post dell'ex sindaco di Fermignano sulla propria pagina Facebook:

Sul Resto del Carlino, in data 12.09.2020 è stato pubblicato un articolo che riguarda la mia persona dal titolo totalmente fuorviante e assolutamente FALSO.

Il titolo riporta virgolettata una frase che avrei detto, ovvero che vorrei "digestori e inceneritori". Ebbene queste parole indebitamente attribuitemi, non sono MAI state pronunciate da me in alcuna situazione, pubblica e privata.

Infatti ho sempre e solo parlato, al massimo, di termovalorizzatori di ultima generazione a impatto ambientale bassissimo, peraltro lontani dalle abitazioni, come ipotesi di ultima istanza, qualora il sistema della differenziata dovesse risultare inefficace. Anche la parola "digestori" è fuorviante, in quanto ho sempre usato il termine corretto "biodigestori" per i rifiuti organici e sfalci, da porre vicino alle discariche, anche in questo caso lontano dai centri abitati e dalle abitazioni.

Pertanto, oltre a questa doverosa rettifica, fatta al quotidiano e che verrà pubblicata entro due giorni (come da norma), ritengo di dover ribadire che quanto espresso da qualcuno nel merito, tirando in ballo l'inceneritore, non è altro che frutto di una voluta strumentalizzazione politica del tema per tentare di impaurire i cittadini abusando di termini del tutto impropri, laddove personalmente ho indicato invece la necessità di mantenere lo smaltimento dei rifiuti sotto l'egida del settore pubblico e di farlo in maniera ambientalmente sostenibile e che non sia oltremodo antieconomica, come lo è oggi portare i propri rifiuti ad essere smaltiti in altre Regioni.

Il punto nevralgico dei miei interventi sul tema dei rifiuti, piuttosto, è sempre stata la necessità di mettere in piedi un sistema di premialità tariffaria, tramite sconti sulla TARI per i cittadini, dal momento che in alcuni comuni si è superato il 65% della differenziata, che va incentivata e per la quale occorre proseguire nelle campagne di sensibilizzazione, affinché venga fatta in maniera ancora più corretta.


Le dichiarazioni attribuite a Cancellieri avevano provocato nei giorni scorsi le dure reazioni del Movimento 5 Stelle e del Partito Democratico di Urbino.






Questo è un articolo pubblicato il 14-09-2020 alle 08:37 sul giornale del 14 settembre 2020 - 278 letture

In questo articolo si parla di attualità, elezioni, politica, fermignano, vivere urbino, elezioni regionali, giorgio cancellieri, articolo, comunicato stampa, regionali marche 2020

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bvTl





logoEV