...

Il biologico nelle Marche supera le soglie dei 100mila ettari e dei 4mila operatori certificati. Numeri in continua ascesa che vengono annunciati da Coldiretti Marche in occasione della presentazione del rapporto annuale del Sinab (Sistema di Informazione Nazionale sull’agricoltura biologica) che registra i principali numeri del settore in Italia: mercato, superfici, produzioni del biologico italiano con le tendenze e gli andamenti storici.


...

“Nell’era della globalizzazione e dell’omologazione dell’offerta, facciamo appello alla prossima presidenza affinché faccia della valorizzazione delle tantissime produzioni tipiche che caratterizzano l’agroalimentare regionale un vero e proprio cavallo di battaglia; la distintività di un territorio sta nella sua identità, che in quanto tale non può essere delocalizzata, ma che rappresenta al contrario un valore aggiunto fondamentale per emergere nei mercati nazionale e internazionale”.


...

“Alla prossima legislatura chiediamo di inaugurare una fase nuova, nella quale si definiscano le linee di una crescita economica del primario che si basi su una logica di sviluppo rurale; bisognerà puntare con decisione sulla ulteriore valorizzazione della multifunzionalità e della intersettorialità delle imprese agricole, favorendo al contempo una loro presenza diffusa su tutto il territorio regionale, e in modo particolare nelle aree interne, e valorizzando così le loro funzioni di presidio ambientale e di promozione della cultura enogastronomica marchigiana, a beneficio del turismo e dei servizi sociali”.









...

L’emergenza aguzza l’ingegno. E come per l’agricoltura che non si è fermata, nemmeno le idee dei giovani protagonisti delle campagne si sono arrestate. Ecco dunque che per l’edizione 2020 degli Oscar Green, il concorso che ogni anno premia i giovani con la capacità di coniugare tradizione e innovazione in campagna, le iscrizioni sono aperte e, per via dell’emergenza Coronavirus, sono state prorogate fino al 30 maggio.






...

“Abbiamo ottenuto finalmente il chiarimento dal Governo sul via libera alla vendita di piante e fiori in supermercati, mercati, punti vendita e vivai”. Lo rende noto il presidente della Coldiretti Ettore Prandini che ha scritto una lettera al premier Giuseppe Conte nel sottolineare che sul sito del Governo è stata pubblicata la Faq nella quale si precisa che “la vendita di semi, piante e fiori ornamentali, piante in vaso, fertilizzanti, ammendanti e di altri prodotti simili è consentita”.



...

Un patto tra tutti gli attori dell’agroalimentare per affrontare l’emergenza Coronavirus. Una vera e propria alleanza salva spesa Made in Italy che vede impegnati agricoltori, industrie alimentari e distribuzione commerciale delle Marche per garantire regolarità delle forniture alimentari ai cittadini e a combattere qualsiasi forma di speculazione sul cibo dai campi alle tavole.