...

Sinistra per Urbino ha seguito il dibattito sull’eventuale chiusura dell’Oasi della Badia con attesa di giustificazioni tecniche e scientifiche adeguate all’importanza che l’argomento riveste, non solo come determinazioni dell’amministrazione pubblica sulla gestione presente del territorio di caccia, ma sul rapporto esistente tra uomo e ambiente naturale.






...

La LAC - Lega per l’Abolizione della Caccia delle Marche si opporrà fermamente in ogni sede legale ed istituzionale a qualsiasi ipotesi di riapertura alla caccia dell’Oasi faunistica “La Badia”. L’area protetta venne istituita 40 anni fa dalla Regione Marche per tutelare la fauna e l’ambiente su un territorio di circa 800 ettari nei Comuni di Montecalvo in Foglia ed Urbino.


...

Quella del 26 Marzo 2019 potrebbe diventare una data cruciale per l’esistenza stessa della caccia, perlomeno nella forma e nelle modalità di gestione che abbiamo conosciuto finora. Quel giorno infatti sarà in discussione al Consiglio regionale delle Marche, la Mozione n. 431 del consigliere Bisonni sul “Rimborso delle indennità spettanti ai conduttori e proprietari di fondi soggetti a servitù venatoria”.


...

Il 2019 per la Regione Marche in materia di caccia inizia come era finito il 2018, ovvero collezionando l’ennesima sconfitta! Dopo le disfatte subite nei mesi di ottobre e novembre davanti al Consiglio di Stato, di fronte al TAR e allo stesso Consiglio dei Ministri che, poco prima di Natale, aveva impugnato per incostituzionalità anche la L. R. n. 44/18, la Regione Marche subisce l’ennesima batosta sulla questione della caccia nelle aree della Rete Natura 2000!