...

Rinnovare il bollo auto alle Poste è semplice, veloce e sicuro. Anche quest’anno, infatti, i cittadini della provincia di Pesaro Urbino potranno usufruire del servizio di Poste Italiane che permette di pagare il bollo auto in qualsiasi Ufficio Postale della provincia comunicando semplicemente all’operatore i dati relativi al pagamento (Regione/Provincia Autonoma di residenza, Targa/Telaio, Tipo veicolo ed eventuale riduzione) senza preoccuparsi di calcolare l’importo dovuto e senza compilare alcun modulo.





...

Una piattaforma digitale comune tra Italia, Spagna e Portogallo, dove verranno inseriti i curriculum degli studenti nei settori della meccanica, meccatronica e metallurgia ed i profili professionali richiesti dalle aziende, in modo da facilitare l’incontro tra scuola e mondo del lavoro, anche attraverso tirocini formativi nelle imprese dei tre paesi.



...

"A scuola di.. menu: ristorazione scolastica e dintorni". Passatelli con sugo di pesce, insalata di finocchi, arance e olive nere a rondelle, torta di carote, questo il menu speciale, uguale per tutti (fatte salve le eventuali diete speciali), che mercoledì 22 gennaio 2020 verrà servito nelle mense scolastiche dei Comuni dell’Area Vasta 1 aderenti all’iniziativa. In particolare nei comuni di Urbino, Pesaro, Fano, Gradara, Colli al Metauro, Gabicce Mare e Vallefoglia.




...

Nella mattinata odierna, il Prefetto Vittorio Lapolla ha presieduto una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica cui hanno partecipato oltre ai vertici provinciali delle Forze di Polizia, il Comandante provinciale Vigili del Fuoco, il Dirigente della Sezione Polizia Stradale, il Direttore della Motorizzazione Civile, i rappresentanti dell’Anas, del Servizio “118”, della Provincia e dei Comuni di Pesaro, Urbino, Fano, Mondolfo e Gabicce Mare.


...

Il nuovo anno si apre con una brutta notizia per più di 39.400 marchigiani; tanti sono gli automobilisti che, secondo l’osservatorio Rc auto di Facile.it, a causa di un sinistro con colpa dichiarato nel 2019 dovranno fare i conti con un peggioramento della propria classe di merito e, di conseguenza, un premio RC auto più caro rispetto a quello pagato l’anno prima.