...

Il mutato ruolo dell’Ospedale di Urbino all'interno dell'Area Vasta 1, lo ha reso struttura di riferimento dell'entroterra; recentemente abbiamo assistito a cambiamenti e miglioramenti strutturali come l'ampliamento della vecchia sede di Pronto Soccorso (700 mq per un costo di 700.000 euro approvato dalla Regione Marche) ed anche alla ristrutturazione e riqualificazione di alcuni reparti che ha consentito una maggiore ed adeguata sistemazione dei degenti, si riconoscono quindi con gratitudine impegno ed investimenti che la Direzione Asur e la Regione hanno destinato al nostro Ospedale.


...

Con riferimento alle dichiarazioni rese a mezzo stampa dal vicepresidente del Consiglio Regionale Renato Minardi in ordine alla possibilità di realizzazione, con i fondi europei, della pista ciclabile sopra i binari della tratta ferroviaria Fano-Urbino, il PD di Urbino sposa le esigenze di cittadini e associazioni impegnate nella salvaguardia e ripristino della ferrovia, pensando nel contempo che la pista ciclabile rappresenti un valore aggiunto e che pertanto debba essere perseguita.


...

Gambini ha scelto un Medico della Mutua per guarire la malata Urbino Servizi. Doveroso quanto ovvio, per Lui. Ed in questa scelta, hanno deciso in maniera determinante secondo Gambini, le “qualità umane e relazionali”, straordinarie, fuori dal comune, del Medico.


...

Aveva ragione il Sindaco Seri: quando è in difficoltà Gambini la “butta in cagnara”. Alle legittime analisi politiche e critiche dell’opposizione sulla nomina di Cancellieri, Gambini, anziché limitarsi a spiegare con pacatezza le motivazione della sua scelta, ha reagito ancora un volta con rabbia.



...

Come si vede il confine che divide la tragedia dalla farsa è sempre più sottile con una Giunta che assomiglia ormai ad una compagnia teatrale che non conosce il copione e il cui regista, il sindaco Gambini, si agita molto, cambia soggetto, attori e comprimari alla ricerca di cosa fare per la città dopo avere disarticolato la macchina comunale, costruito qualche marciapiede, istituita una caricatura di biblioteca comunale, raccolto le proteste di quanti a Canavaccio non condividono la sua idea di spianare la casa comunale per metterci un parcheggio.


...

I giovani si sa, sono propositivi, pieni di sogni. A 20-30 anni pensano al futuro, agli altri, a quelli che verranno dopo, ai propri figli e nipoti. Si buttano in avventure per il bene del proprio quartiere o circondario, i giovani. Hanno 80 anni o forse più quei giovani che vedranno la loro sala comunale, il Circolo diventare un parcheggio.


...

La questione turismo a Urbino sarebbe un’emergenza se non ci fosse l’abilità promozionale e organizzativa del Direttore della Galleria Nazionale Peter Aufreiter che sta riportando il Palazzo verso la cifra di 200mila visitatori l’anno.


...

Il Sindaco Gambini, con la nomina a Presidente di Urbino Servizi del Dott. Cancellieri, già esponente della Lega Nord oggi Lega, già sindaco di Fermignano, ha definitivamente concluso l’iter che lo ha visto, transfugo del PD, fondare una lista civica per allearsi con esponenti di Alleanza Nazionale poi confluiti in Forza Italia, operare come testimonial nelle precedenti elezioni politiche a favore di FI e oggi sposare e consolidare l’asse con la Lega, spostando definitivamente a destra il baricentro amministrativo della città ducale.



...

La città di Urbino non può più permettersi la paralisi amministrativa che la sta attanagliando: in soli 4 anni si sono persi 1000 abitanti, a causa di una politica miope, asfittica e senza idee che costringe proprio le generazioni più giovani, le più innovative e produttive, a lasciare una città che invece avrebbe grandi potenzialità.


bianchi
Zaino Ben 10
euro 36,90...
bianchi
Astucci Seven
Scopri tutte le ultime novità Seven, astucci, zaini e trolley...






...

Anche il gruppo del partito democratico in consiglio comunale ha mantenuto alta la sua attenzione alla soluzione che da tempo da parte delle opposizioni era stata chiesta al riguardo delle barriere antiterrorismo. Più volte si era chiesto di sostituire i blocchi di cemento armato con una soluzione più adeguata ad un centro storico unico come il nostro.


...

Giovedì 28 giugno, intorno alle 9 di mattina, si è spento Domenico Losurdo. Filosofo italiano tra i più tradotti al mondo, si era formato ad Urbino alla scuola di Arturo Massolo e di Pasquale Salvucci, intellettuali che, assieme a Livio Sichirollo, risulteranno preziosi per la fondazione di quell'hegelomarxismo di cui egli diverrà ben presto un illustre rappresentante, raggiungendo con gli anni una notorietà di livello internazionale.


...

Idee finalmente nuove e trascinanti, nel nome di Giorgio Londei martedì sera all'Agriturismo Ca' Mignone sulle Cesane di Urbino. Di fronte a un'entusiasta platea di circa 150 persone, i movimenti Prospettiva Urbino e Nel Bene Comune, assieme agli alleati dei Socialisti e dei Verdi, hanno prospettato un'idea nuova di città, che sappia finalmente ridare a Urbino la dignità e la forza per rivendicare il suo ruolo in Regione e nel mondo.








...

Il prof. Torrico è stato un docente di Storia Contemporanea. Persona per bene, onesta e limpida, moralmente ineccepibile, ha dato alla sua vita, un significato di studio e di ricerca. La sua ricca bibliografia ne è testimonianza. Sgarbi, dice di non conoscerlo. Non mi stupisce, visto le sue illegittime assenze dalla Città, che vanno a definire il suo un "non Assessorato alla Cultura”.




...

Potremmo definirla una donna straordinaria: vita sobria, completa dedizione al lavoro e alla famiglia, grande passione per la professione di infermiera, icona del volontariato. Questo in sintesi era Antonietta.



...

Il partito democratico urbinate si sta interrogando sul tema immigrazione, da che parte sta il Movimento 5 Stelle’? È vero che se guardiamo all’interno dei Pentastellati, e parafrasando Pirandello, a partire dal suo fondatore Grillo per arrivare a Di Battista e Taverna troviamo una nessuna centomila posizioni sul tema, ma la loro posizione anche a livello locale qual è?





...

Dispiace constatare e sollevare nuovamente la questione della vivibilità del nostro quartiere. Avevamo portato all’attenzione circa un anno fa la disastrosa situazione dell’unico luogo di aggregazione del quartiere, nella zona Piantata e l’urgenza di riqualificare quei luoghi e il campo da gioco per renderli sicuri e fruibili per i bambini, per le famiglie e i tanti giovani che vivono in quella zona.