...

L’Agenzia nazionale di valutazione dell’Università e della Ricerca (ANVUR) ha riconosciuto il valore scientifico di tre riviste digitali pubblicate dall’Università di Urbino: “Diritto della sicurezza del lavoro”, “PA: Persona e Amministrazione” e “Materialismo storico”. Le prime due sono espressione dell’Area delle Scienze Giuridiche, la terza all’Area delle delle Scienze storiche, filosofiche e pedagogiche.



...

Come partito Democratico e Viva Urbino, esprimiamo forte soddisfazione per l’apporto che l’Università saprà dare, a seguito della validazione del proprio laboratorio da parte della Regione, sfruttando le proprie competenze scientifiche per l’esecuzione delle analisi sierologiche e dei tamponi per Covid-19.



...

Dal 2016 CodyTrip propone alle scuole di tutta Italia di incontrarsi a Urbino per fare esperimenti di coding in un grande cinema e usare tutto il centro storico come terreno di gioco, visitando in modo inconsueto la città di Urbino, patrimonio dell’Unesco e cuore dei Rinascimento.





...

Spesso è nei momenti difficili che si misurano le qualità. Non solo delle persone, ma anche delle organizzazioni. Nel caso dell’Università di Urbino, l’emergenza da Coronavirus ha imposto uno stress test improvviso e totale all’impianto della didattica, che si è trovato ad affrontare numeri e carichi mai sostenuti prima, passando a svolgere lezioni a distanza da soli 4 corsi a tutti i 34 corsi di laurea più i 4 corsi di dottorato di ricerca.


...

Un’importante ricerca svolta presso l’Harvard Medical School che coinvolge ricercatori dell’Università Carlo Bo è stata pubblicata oggi sulla rivista internazionale Science Translational Medicine (Titolo della pubblicazione ‘Long non-coding RNA SNHG12 integrates a DNA-PK-mediated DNA damage response and vascular senescence’).




...

Sono quasi 3.000 gli studenti provenienti da Veneto, Abruzzo, Campania, Umbria, Toscana, Emilia Romagna, Puglia, Repubblica di San Marino che hanno scelto Urbino per orientarsi al proprio futuro di studi, ma ancora il numero non è definitivo: fino al 7 febbraio, ultimo dei tre giorni di “Università Aperta”, sono consentite due diverse modalità di partecipazione: scuole organizzate con docenti accompagnatori ma anche singole adesioni.