Il Collegio Tridente diventa dell\'Università

Universita' 2' di lettura 29/09/2008 - Grande soddisfazione è stata espressa dal Consiglio di Amministrazione dell’Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo” per la sottoscrizione di un atto di impegno da parte della Regione Marche per l’acquisto del Collegio Tridente.

La conclusione di questa operazione è il risultato concreto della volontà dell’Ateneo, della Regione Marche, della Provincia di Pesaro Urbino e del Comune di Urbino di giungere ad una soluzione condivisa per il trasferimento dell’immobile dalla proprietà dell’Ateneo Urbinate alla Regione, che lo affiderà al locale ERSU. Il Magnifico Rettore Prof. Bogliolo ha ricordato l’impegno delle istituzioni e degli Enti locali per giungere alla conclusione di una complessa procedura che ha salvaguardato il valore dell’immobile stabilito dall’Agenzia delle Entrate e lo ha reso compatibile con le disponibilità economiche della Regione Marche. La Regione ha messo a disposizione 14, 5 milioni di EURO e Provincia e Comune di Urbino, attraverso i fondi FAS, metteranno a disposizione ulteriori 2 milioni di Euro.

Il Sindaco di Urbino, Dott. Franco Corbucci, ha ricordato la sinergia realizzata tra le Istituzioni presenti sul territorio e la determinazione espressa nel raggiungere un così importante obiettivo per l’Università e per la città di Urbino. La conclusione di questo iter amministrativo sottolinea anche il clima di fattiva collaborazione che da qualche tempo caratterizza le relazioni tra Università ed Enti locali. Il Consiglio di Amministrazione ha anche voluto esprimere un ringraziamento personale agli attori di questa operazione identificati nelle figure istituzionali che in ambito Regionale hanno fatto riferimento al Presidente Gian Mario Spacca e agli assessori Ugo Ascoli e Pietro Marcolini, a livello provinciale e comunicale al Presidente Ucchielli ed al Sindaco Corbucci. “Finalmente si è chiuso anche il percorso che doveva far rientrare dal debito pregresso dell’Università di Urbino”, dice il Sindaco Franco Corbucci. “La Regione Marche ha confermato gli impegni presi e la Provincia ed il Comune di Urbino, concordando di destinare 2 milioni di Euro all’Università, ritenuta un patrimonio di rilevanza nazionale, hanno permesso di chiudere la partita. Da oggi si apre una nuova fase positiva e possiamo guardare fiduciosi al futuro”.

“Questa operazione -ricorda il Rettore Giovanni Bogliolo- permetterà non solo di ridurre consistentemente il debito accumulato negli anni pre-statalizzazione, ma ci aiuterà concretamente anche nella politica di rilancio dell’Ateneo con la destinazione dei 2 milioni di Euro dei fondi FAS per la ristrutturazione del complesso dell’ex carcere di San Girolamo che diverrà sede di alcuni dipartimenti dell’Ateneo”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-09-2008 alle 01:01 sul giornale del 29 settembre 2008 - 2393 letture

In questo articolo si parla di cultura, università, urbino, Università degli studi di Urbino \"Carlo Bo\"





logoEV
logoEV