Corrbucci: finalmente la verità sulla Fano-Grosseto

corbucci 1' di lettura 19/12/2008 - Grazie all’interrogazione dell’On. Massimo Vannucci finalmente si fa un po’ di chiarezza sul destino della “Fano-Grosseto”.

Il fatto che il consiglio di amministrazione dell’Anas abbia inserito la direttrice viaria fra le iniziative di pubblico interesse, è un risultato. Ringrazio quindi l’On. Vannucci per l’impegno che da sempre dimostra nei confronti di questa opera di grande rilevanza.


Sono infatti convinto che collegare Fano con il Tirreno rappresenti una grande opportunità in termini economici, sia per il trasporto di merci che di persone, mettendo direttamente in contatto la sponda orientale dell’Adriatico (ex Jugoslavia e Paesi a oriente) con i porti dell’occidente. Ecco perché facciamo riferimento a una realizzazione che non risulta fondamentale solo per provincia di Pesaro e Urbino, ma che possiede una valenza nazionale e internazionale. Speriamo che questo appena registrato sia il passaggio decisivo.


Qualora ci fossero dei ritardi, rimane comunque l’impegno del Comune di Urbino e dei nostri territori a fare pressioni affinché si vada avanti almeno con il “Lotto 10”, ovvero il tratto che metterebbe in comunicazione l’area di Santo Stefano di Gaifa con la Bretella per Urbino, e che si possa concludere il tratto del traforo appenninico della Guinza. Su questi temi vedremo quale sarà la sensibilità del Governo nazionale, al di là delle affermazioni che finora abbiamo sentito fare da alcuni esponenti locali della maggioranza di Governo.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-12-2008 alle 01:01 sul giornale del 19 dicembre 2008 - 753 letture

In questo articolo si parla di politica, franco corbucci, corbucci





logoEV
logoEV