Urbania: aumentano gli abitanti diminuisce l’occupazione

urbania 2' di lettura 24/01/2009 - L’eccessiva frammentazione dei comuni, la mancanza di vie di collegamento, la questione legata all’architettura istituzionale del territorio dopo la riforma delle Comunità Montane, la crisi economica, il fenomeno dell’immigrazione. Sono molte le questioni che riguardano oltre 29 comuni dell’entroterra (dal Montefeltro all’Alto e medio Metauro fino al Catria Nerone).

Un territorio nel quale l’andamento demografico ha conosciuto, dopo anni di calo, un leggero incremento dovuto soprattutto all’insediamento di extracomunitari. Una fetta di provincia dove l’andamento occupazione, che nel biennio 2005-2007 aveva conosciuto un’impennata di avviamenti al lavoro ed un calo della mobilità, registra ora il ribaltamento della situazione con un aumento più che raddoppiato delle liste di mobilità ed un arretramento di avviamenti al lavoro.


Gli indici relativi all’andamento occupazione sono lo specchio di una crisi che comincia a mordere forte e che rischia di lasciare sul campo numerose imprese. Imprese che si trovano in una situazione in cui la scarsità di collegamenti rischia di penalizzarle ancora di più. Di questo e di altro si discuterà nell’incontro “Imprese&Politica, società a responsabilità limitata”, organizzato dalla CNA ad Urbania per LUNEDI’ 26 GENNAIO, alle ore 20.45 nella Sala Consiliare della Comunità Montana in via Manzoni. Si tratta del quarto incontro organizzato dall’associazione nella provincia che metterà a confronto amministratori e imprenditori. All’incontro, che sarà introdotto dal responsabile dell’ambito territoriale di Urbino della CNA, Massimo Galli e che affronterà temi legati alle infrastrutture come la Fano-Grosseto e la Pedemontana, interverranno tra gli altri l’assessore regionale alle attività produttive della Regione Marche, Fabio Badiali, l’assessore ai lavori pubblici della Provincia, Giuseppe Lucarini, il presidente della Camera di Commercio, Alberto Drudi, il sindaco di Urbania, Luca Bellocchi, quello di Sant’Angelo in Vado, Settimio Bravi e Gabriele Giovannini, presidente-commissario della Comunità Montana Alto e Medio Metauro. All’incontro parteciperanno anche il presidente della CNA di Pesaro e Urbino, Giorgio Aguzzi ed il segretario provinciale Camilla Fabbri cui toccheranno le conclusioni.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-01-2009 alle 01:01 sul giornale del 24 gennaio 2009 - 825 letture

In questo articolo si parla di economia, urbania, CNA Pesaro