Prestiti: interessi bancari ridotti del 90% con la Camera di Commercio

soldi 1' di lettura 13/02/2009 - Un fondo di 200.000 euro per rilanciare l’impresa. E’ quello stanziato dalla Camera di Commercio di Pesaro e Urbino per la riduzione dei tassi di interesse sui finanziamenti accesi dalle attività della provincia, con l’intervento degli organismi collettivi di garanzia fidi come Fimcost – Confesercenti.

Fimcost informa che il contributo consiste in un abbattimento del tasso d’interesse del 90% per il primo anno di prestito, applicato fino a un importo massimo di 30.000 euro, restituibili in 60 mesi. Possono accedere al finanziamento le attività iscritte al Registro imprese dell’Ente camerale e in regola con il pagamento del diritto annuale.


L’abbattimento del tasso d’interesse sarà applicato a tutti i finanziamenti a tasso indicizzato e a tasso fisso, erogati dagli istituti di credito aderenti all’iniziativa, in una data compresa tra il 1 gennaio e il 31 dicembre 2009. Al fine di agevolare l’internazionalizzazione e favorire l’export delle imprese della provincia, l’Ente Camerale ha stanziato un ulteriore fondo di 100.000 euro per concedere contributi a fondo perduto alle attività che, nel corso del 2009, abbiano partecipato o parteciperanno a fiere all’estero.


Tra i criteri richiesti per accedere all’intervento, le imprese devono appartenere ai settori che beneficiano del regime ‘de minimis’, avere sede legale o unità operativa nella provincia ed essere in regola con il pagamento del diritto camerale. Per informazioni: Fimcost tel. 0721.406784 - 368.7839882 (Michele Masini) – 0721.808889 (Paolo Pierantoni – Fimcost zona di Fano).






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-02-2009 alle 14:54 sul giornale del 13 febbraio 2009 - 779 letture

In questo articolo si parla di economia, soldi, Confesercenti Pesaro





logoEV