Gradara: la rocca in rosa

1' di lettura 07/03/2009 - Oltre 200 donne hanno sfidato il freddo polare per partecipare alla visita guidata animata alla Rocca di Gradara. 

Il Comune, Gradara Innova e la Pro Loco hanno voluto fare questo “regalo” in occasione della festa della donna, offrendo una visita guidata a tema sulle figure femminili che hanno vissuto, governato o avuto una parte nella lunga storia di Gradara. Un successo notevole di pubblico che conferma il fascino della rocca malatestiana e l\'interesse che suscitano questi racconti “al femminile” che rendono giustizia nei confronti di una storia ufficiale troppo spesso un po\' misogina.


Tra le tante donne presenti, hanno partecipato alla visita, il Sindaco di Gradara Franca Foronchi, l\'Assessore alla Cultura di Gradara Caterina Del Baldo e l\'Assessore alla Cultura della Provincia di Pesaro e Urbino Simonetta Romagna, che ha ricordato l\'impegno della Provincia e della Regione Marche perché l\'8 marzo sia per sempre e non una ricorrenza annuale. Ma le iniziative per la festa delle donne non finiscono qui.


Domenica 8 marzo, infatti, le donne potranno entrare gratuitamente alla Rocca di Gradara così come in tutti i musei statali grazie all\'iniziativa “La donna nell’arte” promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali che per il terzo anno consecutivo propone un evento molto apprezzato che coniuga sapientemente la promozione del patrimonio culturale italiano con i principi della non discriminazione e delle pari opportunità.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-03-2009 alle 16:42 sul giornale del 07 marzo 2009 - 2351 letture

In questo articolo si parla di attualità, gradara, comune di gradara


logoEV
logoEV