Ucchielli: sulla Fano – Grosseto non c\'è un euro

palmiro ucchielli 1' di lettura 08/03/2009 - Il presidente della Provincia, pur considerando importante l’accordo Governo - Regione, evidenzia che non sono state stanziate risorse e chiede un’azione bipartisan per realizzare l’intera opera.




“Niente di nuovo sotto il sole. Purtroppo, per quanto riguarda il nostro territorio, l’accordo di programma quadro Governo – Regione, pur essendo molto importante sul piano programmatico e di buone intenzioni, non ha risorse finanziarie”. E’ quando evidenzia il presidente della Provincia Palmiro Ucchielli all’indomani della stipula dell’atto aggiuntivo dell’Intesa generale quadro sulle infrastrutture avvenuta a Palazzo Chigi tra Governo e Regione Marche.



“Spero di poter incontrare al più presto, insieme al presidente della Regione Spacca, il presidente del consiglio Berlusconi ed il ministro delle infrastrutture Matteoli, per chiedere di accelerare l’inizio dei lavori della terza corsia della A14 e finanziare le opere accessorie, così come per chiedere di finanziare i lotti della Fano – Grosseto sulla base dell’accordo sottoscritto. L’intesa Governo – Regione stabilisce che verrà realizzata o con i soldi dello Stato, che non ci sono, o con il Project financing, che era già pronto dall’insediamento del Governo. Non sono state stanziate risorse per il lotto numero 10 (Canavaccio – Bivio Borzaga) che collega la Fano – Grosseto con la bretella di Urbino e nemmeno per il lotto numero 4 (variante di Mercatello sul Metauro) per rendere funzionale il traforo della Guinza dalla parte delle Marche, così come non ci sono soldi per la seconda galleria. Occorre una forte azione ‘bipartisan’ per realizzare l’intera opera”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-03-2009 alle 17:17 sul giornale del 09 marzo 2009 - 790 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, palmiro ucchielli, Provincia di Pesaro ed Urbino


logoEV
logoEV