Arte: Intorno a Raffaello, mostra-evento ricco di appuntamenti

dipinto 3' di lettura 16/04/2009 - Conferenze, spettacoli, iniziative didattiche. La Regione Marche – assessorato alla Cultura e Turismo ha costruito attorno alla mostra-evento “Raffaello e Urbino” un ricco calendario di appuntamenti culturali che poggiano su una solida base scientifica e nello stesso tempo attirano la curiosità del grande pubblico, grazie alla partecipazione di importanti nomi della cultura e dello spettacolo.

Il progetto, dal titolo “Intorno a Raffaello”, è attuato da Svim, l’agenzia di sviluppo della Regione, è realizzato in collaborazione Amat, la Provincia di Pesaro Urbino e la Città di Urbino e fa della grande esposizione di Palazzo Ducale una straordinaria occasione per l’approfondimento culturale attorno alla figura di Raffaello e per la valorizzazione di quel territorio che tanto plasmò l’arte del pittore. Non a caso gli eventi si svolgeranno all’interno di edifici storici di grande pregio e di valenza simbolica per la storia e la cultura delle Marche.

Il programma tocca teatro, musica, letteratura, arte e scienza, con approfondimenti che riguardano Raffaello e che vanno allo stesso tempo oltre Raffaello. Ad aprire il ciclo di incontri il 6 maggio alle ore 21.30 a Villa Imperiale di Pesaro sarà Vittorio Sgarbi, con una conferenza sul tema “Da Raffaello a Raffaellino”, un excursus storico-artistico sulle vicende marchigiane che seguirono la lezione di Raffaello; seguirà il 22 maggio alle ore 18 ad Urbino, nella Sala del Maniscalco, un salto accattivante nell’antropologia con Giancarlo Scoditti e “Un altro Rinascimento: mente e ragione nell’arte del Pacifico”, ovvero la “scoperta” di connotati rinascimentali nella comunità di Kitawa, isola del Pacifico; il 4 giugno a Colbordolo presso il Centro culturale Giovanni Santi (ore 21) Antonio Paolucci, direttore dei Musei Vaticani, ci farà scoprire i magnifici segreti del capolavoro di Raffaello, “La Stanza della Segnatura”, di cui Paolucci è massimo esperto; a chiudere il ciclo di conferenze l’8 luglio alla Rocca Malatestiana di Fano (ore 21.30) ci sarà Piergiorgio Odifreddi, tra i più noti divulgatori di argomenti scientifici, con un viaggio nell’ “Allegoria della matematica di Raffaello”.

Nel progetto “Intorno a Raffaello” anche teatro, musica e spettacolo. Il 29 maggio alle ore 21.30 alla Corte del Castello di Gradara Alessandro Preziosi sarà protagonista di un recital dal libro di Antonio Forcellino “Raffaello. Una vita felice”, una biografia avvincente come un racconto che ripercorre la fulminante parabola dell’artista. Dall’11 al 30 maggio, inoltre, sono in programma negli istituti superiori della provincia di Pesaro Urbino lezioni-spettacolo dal titolo “Raffaello chi?”, che mirano a diffondere tra gli studenti una conoscenza più approfondita del pittore. Incontro suggestivo tra musica rinascimentale e multimedialità il 20 giugno al Teatro Sanzio di Urbino (ore 21) con “De Divina Proporzione: Allegorie Numeriche in Musica tra Rinascimento e Contemporaneità”, spettacolo rappresentato in anteprima assoluta in occasione del Cinquecentesimo anniversario dell’opera del matematico Luca Pacioli; un progetto a cura di David Monacchi e Simone Sorini, produzione di Bella Gerit Urbino.

Già visitabile inoltre a Cagli la sede distaccata della mostra “Raffaello e Urbino”. Nella Chiesa di San Domenico, dove è possibile ammirare l’affresco di Giovanni Santi e del giovane figlio Raffaello, è stato infatti allestito per iniziativa del Comune di Cagli un nuovo servizio di accoglienza e sono stati attivati percorsi didattici per le scuole, per facilitare una fruizione completa dell’opera e del contesto che l’esposizione di Palazzo Ducale mette in luce.

Gli eventi sono ad ingresso libero. Calendario aggiornato su www.raffaelloeurbino.it, www.cultura.marche.it.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-04-2009 alle 18:16 sul giornale del 16 aprile 2009 - 697 letture

In questo articolo si parla di cultura, gruppo moretti comunicazione





logoEV