Marche Multiservizi, nuovi soci e proprietà

sala provincia di pesaro 1' di lettura 21/04/2009 - Seduta lampo quella del Consiglio provinciale di lunedì. Di fronte ai banchi della minoranza semideserti (erano presenti solo Carlo Ruggeri-Gruppo misto e Settimio Bravi-Pdl) e dopo una mezz’ora “accademica” in attesa che l’aula si riempisse, l’assemblea ha approvato tutti i punti all’ordine del giorno slittati dall’assise precedente, sospesa per mancanza del numero legale.

Votato a maggioranza (unico “no” quello di Bravi) l’odg per chiedere una riduzione delle indennità dei deputati e senatori, dei consiglieri regionali e delle alte dirigenze di Regione ed enti locali. Via libera anche all’adesione della Provincia alla “Agenzia per l’innovazione nell’amministrazione e nei servizi pubblici locali”, unico no quello di Bravi che si è poi astenuto sulle modifiche al Regolamento del Comitato provinciale per il territorio.


Stesso voto per l’aumento di capitale e il nuovo statuto di Marche Multiservizi. Un atto che prevede il conferimento da parte della Comunità montana dell’alto e medio Metauro dei rami operativi della discarica di Ca’ Lucio e l’impianto di compostaggio. Insieme alla Comunità montana entra come nuovo socio di Marche Multiservizi anche il Comune di Petriano, ma in seguito all’acquisto di azioni dal Comune di Sant’Angelo in Vado.


A maggioranza, con l’astensione di Bravi e Ruggeri, sono passati storni e variazioni al bilancio di previsione 2009. Due “no” invece per il nuovo regolamento in base al quale effettuare i controlli degli impianti termici.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-04-2009 alle 16:49 sul giornale del 21 aprile 2009 - 677 letture

In questo articolo si parla di





logoEV